Intervista

Benetton, e' arrivato Adrien: 'Amo combattere, l'area e' il mio regno'

Benetton, e' arrivato Adrien: 'Amo combattere, l'area e' il mio regno'
E’ arrivato a Treviso il nuovo centro della Benetton Basket Jeff Adrien, e già da questa sera raggiungerà i suoi nuovi compagni nel ritiro in Cadore. Sbarcato per la prima volta in Italia, l’ex dei Golden State Warriors (Nba), ha svolto le visite mediche e successivamente si è concesso a qualche prima battuta da giocatore biancoverde. “Sono contentissimo di essere arrivato qui, in una società importante che potrà aiutarmi a migliorare di livello, crescere. Io voglio diventare un leader, vincere ogni partita, questo è il mio obiettivo”.
Il 25enne pivot americano del Massachussets (è di Brookline) alto 2.02 cm, fa capire subito dove vuole arrivare. Un anno fa era vicino a vestire in anticipo la canotta della Benetton Basket.
“E’ vero, la scorsa estate ci furono dei contatti tra la mia agenzia e la dirigenza trevigiana, poi però la cosa non andò in porto. Fa niente, ora sono qui; dalle foto attaccate alle pareti della sede vedo molte coppe, tanti bei successi ottenuti da giocatori che poi magari hanno fatto le proprie fortune in Nba. Come Bargnani o Evans, che vi giocano tuttora. Io arrivo da lì; non ho trovato molto spazio con i Warriors ma ho avuto la possibilità di allenarmi e giocare al fianco di gente del calibro di Reggie Williams, Stephen Curry e giocatori d’esperienza che mi hanno insegnato molto, come Charlie Bell, che qui conoscete bene ed è stato mio compagno. Anche nei confronti del coach ho grande rispetto. Nella lega di sviluppo è andata meglio, sono riuscito a mettere in fila ottime prestazione e buone cifre, con i Rio Grande Valley Vipers e gli Erie Bay Hawks”. Al college con U-Conn comunque è stato il momento chiave della carriera: “Devo ringraziare il coach che mi ha fatto esplodere, Jim Calhoun, artefice dell’approdo alla Final Four NCAA del 2009 con Connecticut, devo tutto a lui che mi ha fatto diventare un giocatore di alto livello.”
Adrien si sente pronto ad affrontare la sua seconda esperienza in Europa. “Un po’ lo conosco questo basket, giocai 9 mesi in Spagna nel 2009 al Breogan Lugo. Fu una bella esperienza; in Europa il gioco è differente rispetto agli States, ma mi piace il tipo di gioco, ci sono ottimi giocatori e coach preparati. Certamente mi adatterò, o forse è meglio dire riadatterò a questo tipo di basket. Io sono un centro che dà il meglio in area e che ama combattere sotto i tabelloni. Credo di fare bene a rimbalzo, una delle mie specialità, e mi piace difendere e stoppare. Ma posso colpire anche al tiro da sotto specialmente e nei tiri liberi sono molto migliorato. Non sono alto, ma ci sono abituato ad affrontare avversari più prestanti di me e fisicamente non ho problemi a reggere l’urto. In sostanza penso di essere un giocatore completo e vorrò dimostrarlo qui a Treviso fin dai primi allenamenti. Non conosco i miei nuovi compagni, ma non ho mai avuto problemi in questo senso e sono sicuro mi ambientero’ senza problemi”.

TAGS
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner