Focus

Recalcati. 'A Milano convinti di poter vincere'


Come di consueto, a poco più di 48 ore dalla palla a due, Carlo Recalcati ha incontrato la stampa per presentare la prossima sfida della sua Sutor. Domenica i gialloblù saranno a Desio, ospiti dell’EA7 Milano. “C’è un dubbio riguardo l’impiego di Mazzola” ha esordito il coach, “non è in buone condizioni, non si allenerà fino a domenica, e decideremo se impiegarlo quando saremo a Desio, poche ore prima della gara. Per ora sta facendo terapie, poi valuteremo; resta comunque valido il discorso che la priorità va all’incolumità dei giocatori, il campionato è lungo quindi non ha senso rischiare adesso. Sotto canestro le rotazioni potrebbero essere ridotte, con Mazzola in forse avremo bisogno di un grande apporto da Luca Campani; potrebbe essere per lui l’occasione di sbloccarsi”. “Passando a Milano” continua Recalcati, “ci troveremo di fronte una squadra forte e pure molto agguerrita, che vorrà recuperare ad una situazione di classifica non all’altezza del suo potenziale. Anche ieri in Eurolega ha subito una sconfitta: è vero che ha perso giocando anche bene contro una squadra che è imbattuta, il Real Madrid, ma è chiaro che Milano non è abituata a perdere più partite consecutive. Mi aspetto di trovarli molto motivati”. “La squadra di Banchi ha tante armi a sua disposizione: può schierare quintetti piccoli, quintetti alti, due play insieme. Sono molto abili nell’uno contro uno, anche difensivamente. È una squadra che a volte sembra faticare nell’organizzazione offensiva, soprattutto se deve affrontare una difesa schierata. Questa sarà proprio una delle chiavi del match: non dobbiamo pensare che i giocatori di Milano non corrano, dobbiamo essere bravi noi a non farli correre costringendoli a giocare contro una difesa schierata, situazione che senza dubbio soffrono di più. È chiaro che per farlo dovremo essere equilibrati in attacco, lavorando senza forzare o perdere palloni. A difesa schierata ci sarà poi il problema dei miss match, ne avranno diversi a favore, e dovremo essere bravi a fare una difesa di squadra. Sono curioso di vedere la reazione dopo la sconfitta con Caserta” conclude Recalcati. “Siamo di fronte ad un avversario più forte, ma sappiamo che non si deve mai partire pensando di aver già perso. Fortunatamente nel basket non vince sempre chi è favorito: noi possiamo farcela, se giochiamo al massimo e costringiamo gli altri a giocare sotto il proprio potenziale”.

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner