News

La Vanoli verso la sfida con Pesaro: Pancotto: 'Vogliamo avanzare di un metro'

“E’ un momento particolare, fatto di una bella e consistente vittoria a Sassari ma anche dell’ultimo posto. Un momento in cui dovremo alzare la tensione positiva che ci ha caratterizzato nell’ultimo periodo: vogliamo avanzare di un metro, e per farlo servirà più fame e desiderio di lottare degli avversari”. Cesare Pancotto presenta così, fotografando il momento prima che la partita in sé, l’approccio alla sfida tra Vanoli Cremona e Consultinvest Pesaro, in programma domenica alle 18.15 al PalaRadi. Il coach biancoblu analizza poi nel dettaglio il match contro la Vuelle. “Dobbiamo costruire la partita mattone su mattone e usare il cemento della difesa, per evitare di subire la capacità che ha Pesaro di andare in contropiede, e per lavorare forte in uno contro uno, per non permettere agli esterni di creare vantaggi, ma anche in post basso contro Jarrod Jones, uno dei migliori stranieri del campionato e caposaldo del loro gioco”. “Per quanto riguarda il nostro attacco, cercheremo di equilibrare ancor di più il nostro gioco dentro-fuori dopo quanto di buono ci è riuscito a Sassari, muovendo la palla e avendo come focus e mission quello di aumentare i giocatori che possono andare in doppia cifra. E’ la mentalità che dovremo avere già alla palla a due”. L’attenzione di Pancotto torna quindi sull’approccio mentale che la propria squadra dovrà avere e sull’inserimento degli ultimi due arrivati, Paul Harris e Matt Carlino. “Ho ribadito alla squadra che ultimi eravamo e ultimi siamo rimasti. La vittoria di Sassari ha portato energia e autostima, ma non possiamo prescindere dalla consapevolezza di giocare una partita contro una squadra al nostro livello. Dovremo quindi tenere alta la tensione positiva, l’aggressività e l’intensità per dare continuità a quanto di buono stiamo facendo”. “I due punti in palio possono dare morale, fiducia e autostima, ma le partite fondamentali sono come quella che giocai qui il primo anno, all’ultimo turno. Ci sono tanti esempi di squadre partite dal basso e arrivate in alto e viceversa nel corso di un campionato, noi dobbiamo seguire il nostro percorso step by step”. “Vi racconto un aneddoto: martedì prima delle riunione video in cui abbiamo esaminato la partita di Sassari, Paul Harris ha voluto parlare alla squadra, complimentandosi con quanto i compagni avevano fatto anche per lui. Un discorso che ad un allenatore ce ne vogliono dieci così…”.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner