News

La Dolomiti Energia Trentino scappa ad inizio quarto periodo e vince in casa dell’UNAHOTELS Reggio Emilia

Decisive una serie di triple a firma Reynolds e Flaccadori

La Dolomiti Energia Trentino scappa ad inizio quarto periodo e vince in casa dell’UNAHOTELS Reggio Emilia

UNAHOTELS Reggio Emilia - Dolomiti Energia Trentino: 74 - 78

Unipol Arena 16/10/2021 18:00

Dopo vari tentativi di fuga tentati nel corso della partita, la Dolomiti Energia Trentino spacca definitivamente il match ad inizio quarto periodo e sbanca la Unipol Arena. Per i bianconeri, top scorer dell’incontro è stato Jordan Caroline (19 punti), seguito da Reynolds (18) e Flaccadori (17). Lato UNAHOTELS Reggio Emilia, si sono fatti sentire la mancanza dell’infortunato Thompson Jr. e qualche errore di troppo nei momenti più importanti del match. Solida prestazione, comunque sia, di Cinciarini (12 punti e 11 assist), Olisevicius (17 punti) ed Hopkins (16 punti).

La partenza è ad alto ritmo e ad elevatissimo punteggio. Entrambe le squadre sono brave a trovare un tiro comodo nei primi secondi dell’azione grazie alle creazioni in palleggio di Cinciarini, da una parte, e di Saunders, dall’altra. A finalizzare poi ci pensano gli esterni Reynolds e Flaccadori per Trento e il duo Hopkins-Johnson per la Reggiana nei pressi del ferro (13-14 a metà periodo). Con il passare dei minuti, i bianconeri riescono finalmente a sfruttare lo strapotere fisico di Caroline: un suo canestro da rimessa e una rubata ai danni di Johnson permettono agli ospiti di dare un primo strappo alla gara sul 13-19. Sul finale di primo quarto, sale l’intensità della partita e si fa più fatica a trovare il fondo della retina. A un’altra gran tripla di Reynolds e a un recupero di Bradford risponde il cuore di Cinciarini, bravo nel tuffarsi in penetrazione e nel siglare il layup del -7 (18-25 dopo 10’).  Anche ad inizio secondo periodo il lavoro collettivo nelle rispettive metà campo difensive continua a fare la differenza: gli unici canestri arrivano da due tagli vincenti di Caroline e Olisevicius ben imbeccati rispettivamente da Williams e Cinciarini (22-28). Proprio il lituano decide poi di rompere gli indugi, siglando i 5 punti consecutivi che permettono alla UNAHOTELS di ricucire le distanze. Successivamente, con il ritorno sul parquet di Reynolds (limitato nel minutaggio da problemi di falli), Trento torna a respirare: la sua pericolosità perimetrale crea spazio per i tagli di Caroline e Flaccadori e per la nuova fuga bianconera sul 30-40. Nel momento più delicato della sfida, capitan Candi sale in cattedra in difesa e permette ai suoi compagni finalizzare in contropiede; un paio di appoggi di Johnson e infine un gioco da tre punti di Cinciarini mandano le squadre negli spogliatoi sul 37-40.

L’avvio della ripresa è a marca Caroline nei pressi del ferro a segnare e a creare per Saunders; tuttavia, nell’altra metà campo, il gioco a due Cinciarini-Hopkins tiene la partita sui binari dell’equilibrio (43-44). Nella fase centrale del terzo quarto, Trento torna ad alzare i giri del motore in difesa e trova canestri in transizione con i suoi rapidissimi lunghi Williams e Caroline (43-53). L’assist numero 700 in maglia Reggiana di Cinciarini per Olisevicius gira di nuovo l’inerzia della sfida; è ancora proprio il lituano a caricarsi la squadra sulle spalle e ad ispirare il parziale di 12-2 che riporta il match in parità a quota 55. Al termine del terzo quarto, la Dolomiti Energia ritrova fiducia grazie ai soliti Reynolds e Flaccadori (bravissimo nelle letture sul pick and roll e nel regalare a Williams la schiacciata sulla sirena del periodo del 57-61). I due esterni combinano anche ad inizio ultima frazione di gioco: favoriti dal playmaking di Forray, l’ex Bayern e l’ex Houston Rockets siglano le triple che fanno di nuovo scappare i trentini sul +11. Coach Caja decide allora di abbassare il quintetto schierando Baldi Rossi e Johnson da 4 e 5 ma la presenza di Williams e una serie di errori nei pressi del ferro non permettono all’UNAHOTELS di ricucire le distanze. Nei minuti conclusivi, Reggio Emilia fa cascare Trento in qualche trappola difensiva ma ormai i buoi sono scappati dalla stalla. I disperativi tentativi di rimonta targati Johnson, Cinciarini e Strautins servono solo a fissare il risultato finale sul 74-78.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner