News

Hines e Delaney non completano la rimonta a Berlino, A|X Armani Exchange ancora k.o. in Eurolega

Milano recupera dal -17 ma non riesce ad evitare la quarta sconfitta europea consecutiva

Hines e Delaney non completano la rimonta a Berlino, A|X Armani Exchange ancora k.o. in Eurolega

Continua il momento no dell’A|X Armani Exchange Milano, sconfitta a Berlino per 81-76 dopo una rimonta quasi completata dal -17. Quarta caduta consecutiva in Eurolega per la squadra allenata da coach Messina che scivola così al 4° posto in classifica a pari record con CSKA e Zenit (8-5), staccandosi di 3 vittorie dal duo spagnolo di testa Barcellona-Real Madrid.

La partita nella capitale tedesca non era cominciata per nulla bene, con Melli subito limitato da problemi di falli e un Sikma letale nel playmaking dalla punta (19-10). La scossa per l’Olimpia arriva da Delaney, bravo a inventare dal palleggio, e dal neoarrivato Bentil, il quale si è posto immediatamente a disposizione della squadra portando tanta energia sotto i tabelloni. Dopo aver messo la testa avanti sul 22-23, Milano perde di nuovo quota, punita dal cecchino Eriksson, autore di 5 triple per un totale di 21 punti personali. Lo svedese si unisce all’inventiva di Lo e al gigante di 223 cm Koumadje per spingere l’ALBA fino al +17 a terzo periodo inoltrato (62-45). Nel momento di massima difficoltà, coach Messina si affida a Melli e Ricci: i due lunghi italiani, firmatari di alcuni recuperi e giocate di intensità, girano la partita e avviano la rimonta. Delaney, dopo aver subito un fallo, sigla i liberi del 71-70 che lanciano così la volata finale. Nei minuti cruciali, Hines confeziona recuperi, un canestro contro Thiemann, grandi difese del ferro (e anche una sanguinosa infrazione di passi) ma nulla può contro Sikma e il jumper che sigilla il match di Lammers. Sotto 79-76 e a meno di 60” dal termine è Shields che fallisce la tripla del potenziale pareggio, condannando Milano al k.o.

L’A|X Armani Exchange paga una serata pessima al tiro da tre (6/23, 26.1%) e ha in doppia cifra solo Delaney (12 punti) e Hines (10 punti). Questo il commento nel post-partita di coach Messina: “A rimbalzo siamo stati soverchiati. Ancora una volta la nostra difesa non è stata all’altezza della situazione praticamente fino a metà del terzo quarto. In quel momento, abbiamo alzato il livello della nostra difesa e come spesso accade quando difendi forte poi cominci a giocare meglio anche in attacco. È stato solo un problema di fondamentali difensivi uno contro uno, tagliafuori. È qualcosa che dobbiamo correggere e farlo prima della prossima partita, anche se non attraversiamo un buon momento”.

Nonostante le assenze di Mitoglou, Moraschini e Tarczewski, Milano deve resettare rapidamente per prepararsi alla super sfida di campionato a Brindisi e ad un’altra trasferta, stavolta più breve, nel principato di Montecarlo in programma il prossimo venerdì.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner
Media Partner
Media Partner