News

Una tripla di Teodosic nel finale regala alla Virtus Segafredo la vittoria nel derby contro la Fortitudo Kigili

I canestri di Aradori e Feldeine non bastano alla squadra di Martino

Una tripla di Teodosic nel finale regala alla Virtus Segafredo la vittoria nel derby contro la Fortitudo Kigili

Il derby numero centoundici di Basket City se lo aggiudica la Virtus Segafredo Bologna al termine di una partita all'ultimo respiro. Partono subito fortissimi i padroni di casa avanti 7-0 costringendo coach Martino a chiamare il primo timeout della partita. Entrambe le squadre danno prova delle loro qualità balistiche: arriva prima il massimo vantaggio della Segafredo sul 14-5, poi la Fortitudo prende fiducia grazie a Durham (11 punti, 5 rimbalzi e 5 assist) e Feldeine (17 punti e 6 rimbalzi) che ribaltano il risultato chiudendo la prima frazione 19-20. Il secondo quarto sembra una fotocopia del precedente con la squadra di Scariolo che torna avanti grazie al parziale di 10-2 ispirato dalle mani di Teodosic (5 punti e 5 assist) e dai canestri di Alexander (10 punti) e Belinelli (12 punti) costringendo gli ospiti ad esaurire i timeout prima del previsto. I padroni di casa però non hanno fatto i conti con un Feldeine in missione che li colpisce ai fianchi con due triple, dando ai compagni la spinta per riportare il risultato sul -1; chiude il primo tempo sul 38-35 un canestro del capitano della Virtus.

Groselle (doppia doppia da 10 punti e 11 rimbalzi) è il protagonista di inizio terzo quarto su entrambi i lati del campo; sale anche la difesa della Fortitudo che costringe la Virtus a sbagliare tiri semplici e a perdere numerosi palloni vietandole di segnare per oltre 2 minuti. Trascinati da un Aradori (20 punti) in trance agonistica gli ospiti piazzano un parziale di 13-2 con cui ottengono il loro massimo vantaggio (43-51), ma la Virtus Segafredo in un amen prima la pareggia con l'uno-due targato Alexander e Ruzzier (9 punti), poi Weems (5 punti e 11 rimbalzi) la porta in vantaggio e dopo 30' il punteggio è 57-55.

L'ultimo quarto è uno spettacolo tutto da vedere con il duello tra Belinelli ed Aradori, entrambi autori di magie che tengono in bilico il risultato con continui cambi di vantaggio. Con il risultato inchiodato per due minuti sul 69-69 sono i tiri liberi a fungere da metronomo per il prosieguo della gara: una magia di Teodosic porta i suoi avanti di due possessi (74-70) quando mancano poco più di sessanta secondi al termine. Il canestro rimane stregato per la Fortitudo che deve arrendersi ai rivali della Virtus per 76-70

 

Gli highlights della partita

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner