News

Weems decisivo, la Virtus Segafredo Bologna conquista in volata il posticipo sull’Openjobmetis Varese

Keene sbaglia la tripla che sarebbe valsa la vittoria per i biancorossi

Weems decisivo, la Virtus Segafredo Bologna conquista in volata il posticipo sull’Openjobmetis Varese

Openjobmetis Varese - Virtus Segafredo Bologna: 80 - 81

Enerxenia Arena 06/02/2022 20:45

La Virtus Segafredo Bologna conquista la quinta vittoria consecutiva battendo l’Openjobmetis Varese nel posticipo. Dopo un avvio infuocato dei lombardi da oltre l’arco dei 6.75 con Vene (27 punti e 9 rimbalzi) e De Nicolao (10 punti e 6 assist), i bianconeri - sempre privi anche di Belinelli e Sampson, oltre ai lungodegenti Hervey, Teodosic, Udoh e Abass - sfruttano il maggior tonnellaggio sotto canestro subendo falli e segnando tiri liberi con Pajola (13 punti, 6 rimbalzi e 5 assist) e Weems (14, punti, 4 assist e 6 rimbalzi). Quest’ultimo lancia un break di 0-15 concluso da una potente penetrazione di Cordinier (13 punti e 4 assist) e interrotto dal gioco da tre punti a fil di sirena del primo periodo di De Nicolao (16-25). Il trend favorevole all’Openjobmetis prosegue all’alba del secondo quarto, con le bombe di Vene, Sorokas (9 punti) e Beane (12 punti) a firmare immediatamente il controsorpasso sul 28-27. Dopo una serie di sorpassi e controsorpassi tra Beane e Cordinier, il ritorno sul parquet di Weems e Jaiteh (17 punti e 9 rimbalzi) prova a far scappare di nuovo la Virtus sul 32-37. Il cecchino Vene, tuttavia, riaccende l’Enerxenia Arena segnando la quinta tripla personale di serata, prima che un nuovo show di Beane frutti canestri di ogni tipo e il nuovo massimo vantaggio varesino - siglato appena prima dell’intervallo - sul 48-41.
Nel terzo quarto, la Segafredo prova ad ingranare le marce alte cercando molto sia Jaiteh sotto canestro che Alibegovic (12 punti e 4 rimbalzi) da oltre l’arco; nonostante ciò, l’Openjobmetis resta concentrata e il tandem Vene-Sorokas si fa valere con giocate importanti di energia (55-52). Superata la boa di metà periodo, la squadra allenata da coach Scariolo inizia a trovare maggiore continuità con le conclusioni da oltre l’arco di Alibegovic e Cordinier. Varese si aggrappa a Vene e ai liberi di Ferrero ma, dall’altra parte, è Mannion (10 punti) a caricarsi la Virtus sulle spalle e a mettere la firma su gran parte del parziale di 5-17 che porta il punteggio sul 60-69 dopo 30’.

Varese, tuttavia, non vuole arrendersi e sulle ali di De Nicolao e Ferrero si riporta subito sul -2. Nella fase centrale dell’ultimo quarto, aumentano le palle perse e gli errori al tiro. Weems sblocca l’impasse con un canestro da rimbalzo in attacco ma Keene e Beane rispondono dalla lunetta (72-75 a 4’ dal termine). Il botta e risposta continua poi con il duello tra i due centri Sorokas e Jaiteh, prima che Cordinier sigli l’elegante canestro in penetrazione del 74-79. I cinque tiri liberi a bersaglio di Keene (13 punti, 0/10 da tre punti, 11/11 dalla lunetta), tuttavia, pareggiano di nuovo i conti con 100” da giocare. Dopo un gran assist di Pajola per l’appoggio di Weems, a Beane non riesce il riaggancio a cronometro fermo; il suo 1 su 2 dalla lunetta costerà il mancato overtime, dato che l’ultimo tentativo per la vittoria di Keene si spegne sul primo ferro. Finisce 80-81.

Gli highlights della partita

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner
Media Partner
Media Partner