News

FIBA Europe Cup: Cinciarini ed Hopkins ribaltano il Legia Varsavia al fotofinish, l’andata dei quarti di finale è della UNAHOTELS Reggio Emilia

Decisivo un parziale biancorosso di 11 punti consecutivi siglato negli ultimi minuti del match

FIBA Europe Cup: Cinciarini ed Hopkins ribaltano il Legia Varsavia al fotofinish, l’andata dei quarti di finale è della UNAHOTELS Reggio Emilia

L’UNAHOTELS Reggio Emilia batte il Legia Varsavia a domicilio per 68-71 e si mette in buona posizione in vista del match di ritorno dei quarti di finale di FIBA Europe Cup in programma la prossima settimana.

L’avvio della sfida è particolarmente difficile per gli uomini di coach Caja, con il tiratore Cowels e il pick and roll tra Johnson Jr. e Kulka che danno il là ad un 10-0 di break. Dopo quasi sei minuti dalla palla a due, Baldi Rossi sblocca finalmente il punteggio per i biancorossi ed ispira, grazia anche ai sapienti tagli del rientrante Olisevicius. uno 0-9 di break che rimette Reggio sui giusti binari (15-14). Al termine del primo quarto, tuttavia, Johnson Jr. torna a far male con i suoi letali tiri dalla media, permettendo una nuova fuga ai padroni di casa sul 23-16. Dal secondo quarto in poi inizia a salire in cattedra Cinciarini e i suoi assist mettono in ritmo Crawford e Strautins, firmando un altro 0-9 e tenendo poi il match in equilibrio fino al 33-35 dell’intervallo (buono anche il debutto europeo con la UNAHOTELS di Larson). Nella ripresa, i pick and roll orchestrati dal numero 20 aprono la strada per i rimbalzi in attacco di Justin Johnson e i tagli al momento giusto di Stautins e Olisevicius. Reggio Emilia cerca così la fuga sul 44-52 ma sette punti consecutivi del tiratore Kaminski e una solida difesa a zona polacca tarpano momentaneamente le ali ai biancorossi (53-55 dopo 30’). Il Legia, sulle ali dell’entusiasmo, prende però a sua volta il volo trascinata dalla presenza in area di Kulka e qualche palla persa banale di Olisevicius. Entrando nei cinque minuti conclusivi del match sul 65-57, Cinciarini spegne il momento favorevole dei polacchi prima con una tripla da otto metri e poi punendo continuamente gli avversari servendo i tagli di Hopkins. E così, con 120” da giocare, Reggio Emilia completa uno 0-11 di parziale, mettendosi avanti sul 65-68. Nonostante una bomba di Cowels interrompa l’emorragia biancoverde, un canestro in penetrazione e un libero di Cinciarini mandano definitivamente k.o. il Legia, dato che l’ultima chance del pareggio di Johnson Jr. si spegne sul ferro.

Altra grande prestazione di Cinciarini da 6 punti e 14 assist, mentre i migliori realizzatori sono Hopkins (13 punti), Thompson (12 punti), Strautins e Johnson (11 punti a testa). Soddisfatto coach Caja a fine partita: “Abbiamo vinto il primo tempo di una partita difficile. Devo fare i complimenti ai ragazzi che sono stati molto solidi mentalmente perché abbiamo avuto dei momenti difficili e loro sono stati bravi a non disunirsi, a rimanere in partita. Dopo il 10-0 iniziale, possesso per possesso siamo rimasti nel nostro piano partita e siamo rientrati. Tutti hanno dato una grande mano, dal quintetto base alla panchina e tutta la squadra ha fatto una bella prestazione difensiva su un campo difficile e contro una squadra combattiva”.

Il “secondo tempo” di una sfida insolitamente lunga 80 minuti è calendarizzata alla Unipol Arena per il prossimo mercoledì 16 marzo alle ore 20.30. Le semifinali della FIBA Europe Cup non sono assolutamente un miraggio.

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner
Media Partner
Media Partner