News

Il volo di Roijakkers e dell'Openjobmetis Varese: “Non penso alla classifica, guardo solo avanti. Scola? Nessuno in Europa ha idee più moderne di lui”

Il coach olandese si racconta sul “Corriere della Sera”

Il volo di Roijakkers e dell'Openjobmetis Varese: “Non penso alla classifica, guardo solo avanti. Scola? Nessuno in Europa ha idee più moderne di lui”

Intervistato da Flavio Vanetti sul “Corriere della Sera” e reduce da una striscia di sette successi nelle otto partite allenate a Varese, coach Johan Roijakkers si racconta parlando anche del motivo per cui ha smesso di giocare a basket a 23 anni: “Ero un playmaker, nel contempo studiavo economia. La mia squadra belga mi propose di fare il viceallenatore. Mi ero laureato, però non lavoravo: accettai per un anno. Ma ero meglio come tecnico che come giocatore. Prima di Varese, anche la G-League a Rio Grande, quindi la Slovacchia e infine la Germania. È stato il vicino di casa ad avviarmi al basket. Aveva aperto un'agenzia di marketing, oggi è una potenza nello sport: quando firmai per il Bamberg mi chiamò Louis van Gaal”.

Il motivo di questo balzo in avanti dell’Openjobmetis per Roijakkers è uno solo: “La semplificazione del gioco: ora difendiamo in un solo modo, prima si usavano cinque soluzioni. Ho visto video di match precedenti al mio arrivo: partite preparate benissimo, ma c'era tanta carne al fuoco. La squadra pareva un vecchio computer Commodore 64, quello che quando caricavi troppe informazioni rallentava o si impallava. Less is more”.

Un plauso Rojan lo riserva anche a Luis Scola, GM della squadra: “Ci regala il suo cervello e
una tonnellata di esperienza: nessuno in Europa ha idee tanto moderne”.

Al momento l’Openjobmetis sarebbe 7ª in classifica e ai playoff ma l’olandese non si sbilancia: “Non bado né a chi c’è sopra né a chi sta sotto, io guardo solo avanti”.

Elogi al coach olandese arrivano poi da una leggenda come Carlo Recalcati: “Oltre all'indubbia bravura, il suo pregio è aver capito la squadra in poco tempo. Lo dico da sempre: la migliore qualità di un allenatore è mettere i giocatori nelle condizioni per esprimere il loro potenziale”, ha dichiarato a Paolo Bartezzaghi su “La Gazzetta dello Sport”.

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner
Media Partner
Media Partner