News

Delfino segna i tiri liberi della vittoria, la Carpegna Prosciutto Pesaro vince al fotofinish contro la Fortitudo Kigili Bologna

Charalampopoulos fallisce la tripla che sarebbe valsa il successo ai biancoblu

Delfino segna i tiri liberi della vittoria, la Carpegna Prosciutto Pesaro vince al fotofinish contro la Fortitudo Kigili Bologna

Carpegna Prosciutto Pesaro - Fortitudo Kigili Bologna: 88 - 87

Vitrifrigo Arena 13/04/2022 20:30

La Carpegna Prosciutto Pesaro batte al fotofinish la Fortitudo Kigili Bologna e conquista la terza vittoria consecutiva. L’inizio del match è molto equilibrato e vede uno scatenato Sanford (14 punti) bucare la zona avversaria con i suoi letali tiri dalla media; dall’altra parte, tuttavia, Aradori (22 punti e 5 rimbalzi) e soprattutto Frazier (9 punti) rispondono colpo su colpo, regalando il primo vantaggio ai biancoblu sul 12-13. Nella fase finale del primo periodo, nonostante Lamb (9 punti) salga di colpi in cabina di regia, sono l’infallibile Aradori dai 6.75 e un super appoggio a fil di sirena di Charalampopoulos (11 punti) a tenere la Fortitudo avanti (20-24 dopo 10’). I felsinei non smettono di bombardare da tre punti neanche nel secondo periodo e Benzing (17 punti) firma così il massimo vantaggio sul 24-33. Pesaro si affida al carattere di Tambone e alla presenza del solito Sanford in penetrazione ma ancora una volta, la Fortitudo è letale in contropiede e il duo Feldeine (22 punti e 5 assist) - Charalampopoulos firma i canestri del 31-42. Il giocatore in greco in transizione sigla anche l’appoggio del +12 ma, dall’altra parte, Jones sotto canestro e poi una tripla a testa per Delfino e Lamb riportano la Carpegna Prosciutto a distanza decisamente più ravvicinata (41-47 dopo 20’).
Il break favorevole ai padroni di casa prosegue nella ripresa con Moretti a siglare l’appoggio del -2 e un infallibile Jones (24 punti e 15 rimbalzi) a farsi valere in area. Comunque sia, la Kigili non permette mai agli avversari il sorpasso e anzi allunga affidandosi agli isolamenti di Feldeine e alla mira di Benzing da lontano (53-61). Nella seconda metà del terzo periodo e dopo un fallo tecnico fischiato a Jones, tuttavia, Pesaro ingrana le marce alte siglando un 10-3 di parziale, ispirato da due bombe consecutive di Delfino (15 punti e 9 rimbalzi) e alle scorribande di Sanford nell’area avversaria (65-68 al 30°).

L’ultimo quarto si apre con l’espulsione di coach Luca Banchi e - a seguito di una serie di liberi mandati a bersaglio da Aradori e Charalampopoulos - la seguente risposta dei marchigiani che sorpassano gli avversari grazie a Jones e Lamb da rimbalzo in attacco. La partita entra nel vivo, la tensione è sempre più palpabile e le squadre si scambiano continui sorpassi e controsorpassi (80-81 a 4’ dal termine dopo il post-basso di Aradori). Nei minuti decisivi salgono Moretti (14 punti) e Feldeine, che si rispondono colpo su colpo in penetrazione. L’americano della Fortitudo sigla l’appoggio dell’86-87 a 14” dal termine ma, dall’altra parte, Delfino attacca Charalampopoulos, subisce falli e segna entrambi i liberi per il controsorpasso. L’ultima chance finisce proprio nelle mani del greco, che però fallisce la tripla della vittoria. Finisce 88-87.

Gli highlights della partita

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner
Media Partner
Media Partner