News

I 22 punti di Watt permettono alla Umana Reyer Venezia di espugnare il parquet della Carpegna Prosciutto Pesaro

Scollina quota 20 punti anche l'orogranata Theodore

I 22 punti di Watt permettono alla Umana Reyer Venezia di espugnare il parquet della Carpegna Prosciutto Pesaro

Carpegna Prosciutto Pesaro - Umana Reyer Venezia: 75 - 85

Vitrifrigo Arena 01/05/2022 20:45

Il successo in trasferta di Venezia contro Pesaro vale il settimo sigillo consecutivo per i ragazzi di coach De Raffaele. Nei primi 4' di gioco c'è solo una squadra in campo con la partenza arrembante di Venezia orchestrata da Theodore (20 punti) che serve Brooks e Watt (22 punti, 8 rimbalzi e 5 stoppate) per i primi canestri della partita, a cui si aggiungono quelli di Tonut (9 punti e 5 assist) per un parziale di 2-12 in favore degli ospiti. Nel momento di massima espressione degli orogranata esce fuori l'orgoglio dei padroni di casa: Mejeris (12 punti, 5 rimbalzi e 2 recuperi) spinge i suoi verso la rimonta e aiutato dal tandem Jones-Moretti riporta Pesaro in parità con un parziale di 14-4; negli ultimi 120” le due rivali si rispondono colpo su colpo, ma a prevalere è l'Umana Reyer grazie agli ingressi di Morgan e Daye (entrambi a quota 8 punti) che mettono il punteggio sul 20-22 dopo dieci minuti. La prima parte del secondo quarto vede i lagunari amministrare il vantaggio ottenuto nel primo quarto con alcuni canestri in cui sono coinvolti il rientrante Vitali, De Nicolao (9 punti, 4 rimbalzi e 4 assist) e il solito Watt; tuttavia Pesaro non vuole restare alla mercé degli ospiti, così risponde con i punti in contropiede di Mejeris, Delfino (14 punti, 4 rimbalzi e 3 assist) e Jones. Dopo aver ricoperto il ruolo di assistman, Theodore esce allo scoperto segnando tutti i canestri di Venezia nella seconda metà del quarto, tra cui le due triple con cui costringe coach Banchi a chiamare il time-out per evitare la fuga dei veneti (35-42). Nei trenta secondi finali continua il one man show di Theodore con tre tiri liberi; in seguito il quarto si conclude sul 37-45 con un canestro di Jones (18 punti, 13 rimbalzi, 4 assist e 4 recuperi). Al rientro sul parquet continua il cammino dell'Umana Reyer, la quale trova un ispirato Bramos a cui Delfino è obbligato a rispondere per non farla fuggire; l'argentino è l'unico a tenere testa agli ospiti che colpiscono con Theodore, Watt e con una tripla di Daye firmando il nuovo massimo vantaggio sul +17. Dopo il time-out chiamato da coach Banchi, la Carpegna Prosciutto rinsavisce: i soliti sospetti Mejeris, Jones e Delfino ispirano il nuovo break pesarese con Tambone a siglare il 9-0 e riportare a meno di tre possessi i marchigiani (53-61). Nei due minuti finali del terzo quarto le due compagini si scambiano alcuni canestri con Tambone e Lamb che rispondono a Morgan e si arriva all'ultimo quarto sul punteggio di 59-67.

Nel quarto periodo l'Umana Reyer decide di congelare il vantaggio tenendo a distanza di sicurezza i padroni di casa: non spaventano i tentativi di rimonta guidati da Sanford e Jones, perché rispondono con estrema fermezza Daye e De Nicolao dalla lunga distanza; il punteggio non varia per i successivi 2', in seguito una tripla di Lamb (12 punti) risponde al canestro di Watt, ma ancora quest'ultimo dopo la tripla di De Nicolao respingono al mittente le speranze di ripresa di Pesaro. Un canestro di Tonut e ancora una bomba di Lamb nei secondi finali della gara chiudono la sfida sul 75-85 per gli orogranata.

Gli highlights della partita

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner
Media Partner
Media Partner