News

Shields e Rodriguez decisivi, l’A|X Armani Exchange Milano si impone sul Banco di Sardegna Sassari anche in Gara 2 e vola sul 2-0

Non basta alla Dinamo la prova da 23 punti di Bendzius

Shields e Rodriguez decisivi, l’A|X Armani Exchange Milano si impone sul Banco di Sardegna Sassari anche in Gara 2 e vola sul 2-0

A|X Armani Exchange Milano - Banco di Sardegna Sassari: 91 - 82

Mediolanum Forum 30/05/2022 20:45

L’A|X Armani Exchange Milano conquista anche Gara 2 contro il Banco di Sardegna Sassari e vola sul 2-0. I meneghini partono fortissimo, trascinati dalle classiche combinazioni tra Rodriguez (19 punti e 5 assist) e Hines (9 punti e 7 rimbalzi), prima che Shields (16 punti e 5 rimbalzi) in transizione firmi il 7-0 di apertura. Dopo oltre tre minuti e mezzo dalla palla a due, Sassari si sblocca grazie ai canestri rapidi di Bilan (17 punti e 13 rimbalzi) e Bendzius (23 punti e 9 rimbalzi) e poi viene presa sulle spalle da Robinson (5 punti e 8 assist), il quale tra triple e assist per Burnell e Bilan rimette il match sui binari dell’equilibrio (13-13). Un canestro da tre punti di Bendzius vale anche il primo sorpasso Banco di Sardegna ma i liberi di Hall (17 punti), di un ottimo Biligha e di Baldasso (6 punti) riportano immediatamente Milano avanti (22-18 dopo 10’). Successivamente, ancora Hall è bravo a subire falli e a replicare ai tagli di Diop nell’area meneghina; Sassari però commette esaurisce subito il proprio bonus e l’A|X Armani Exchange ne approfitta per riaprire la forbice nel punteggio grazie anche a un super Shields (30-22). Non molla però il Banco di Sardegna, che si fa ancora sotto grazie alla presenza di Bilan sotto i tabelloni e alla bomba dI Bendzius del -4. A completare il riavvicinamento ci pensa poi Logan (14 punti) che si sblocca nella serie con due triple in rapida successione, il recupero per il seguente contropiede finalizzato da Bendzius e l’assist per il canestro di Kruslin (10 punti) che vale il vantaggio sul 37-40. Coach Messina chiama un time-out in fretta e furia ma, nonostante un appoggio di Hines e un jumper di Datome arrestino un minimo l’emorragia, la Dinamo è trascinata dalla tripla di Kruslin, dalla volata in contropiede di Robinson e dall’autocanestro di Shields propiziato dall’inarrestabile Logan: Sassari chiude così il primo tempo sul 41-49 e con un break di 4-17.
Milano parte però forte nella ripresa grazie alla circolazione di palla finalizzata da Ricci e Hall; con gli avversari distanti solo 2 lunghezze, Sassari replica alzando i ritmi del match, convertendo in contropiede con Burnell e Bilan e siglando la quarta bomba di serata di Bendzius (50-56). Nella fase centrale del terzo periodo, la sfida sale ulteriormente di colpi, Rodriguez – assieme a un concreto Hall - si carica Milano sulle spalle, impattando a quota 59 con una gran tripla e poi regalando a Datome il gioco da tre punti del sorpasso sul 62-61. Il Banco di Sardegna ribatte però sfruttando i tagli rapidi a canestri di Bendzius e un super Gentile in cabina di regia (64-67). Al termine del periodo, Bilan dalla lunetta e Melli in schiacciata mantengono le distanze, prima che Shields sigilli il terzo quarto sul 68-69 con un jumper.

Grazie ai rimbalzi in attacco e all’assist per Melli (8 punti e 5 rimbalzi) del 74-71, Hines si prende poi il palcoscenico accanto a Shields e a un Bendzius on fire. Bilan successivamente accorcia sul -1 ma Baldasso e Hall interrompono il momento di tensione dell’A|X Armani Exchange siglando una bomba a testa (80-73 a 5’ dal termine). Logan allora decide di rimettersi in partita segnando un tiro molto difficile e Kruslin immediatamente dopo firma il contropiede del -3. Dopo un bel botta e risposta di puro talento tra  Rodriguez e Logan, un errore di Bilan e il seguente layup a bersaglio di Shields dalla rimessa valgono l’84-79 a poco più di 120” dalla sirena finale. Ancora Bilan poi commette qualche errore di troppo a cronometro fermo e i due sigilli al successo meneghino li mettono Shields (in penetrazione) e Rodriguez (con una bomba da distanza siderale). Scivolata sul -9, la Dinamo non riesce più a trovare la via del canestro ed è costretta ad arrendersi sul punteggio finale di 91-82.

Gli highlights della partita

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner
Media Partner
Media Partner