News

Il presidente Grassi lancia la GeVi Napoli: “L’obiettivo è la salvezza tranquilla ma vogliamo crescere e non ci faremo trovare impreparati”

Il numero uno del club campano ha rilasciato un’intervista sul “Corriere del Mezzogiorno – Napoli”

Il presidente Grassi lancia la GeVi Napoli: “L’obiettivo è la salvezza tranquilla ma vogliamo crescere e non ci faremo trovare impreparati”

In una lunga intervista a Donato Martucci sul “Corriere del Mezzogiorno – Napoli”, il presidente della GeVi Napoli Federico Grassi, parlando del debutto di fuoco in casa il 2 ottobre contro la Virtus Segafredo Bologna: “Sarà una partita divertente. In ritiro proveremo ad amalgamare il gruppo e ci faremo trovare pronti: mi aspetto il pienone a Fuorigrotta perché la sfida è di quelle toste dove il pubblico può essere determinante e ci potrà dare una spinta in più. L'inizio sarà duro, ma forse è meglio affrontare le più forti subito, cosi riusciamo anche a testare le nostre ambizioni, come si dice: prima o poi bisognerà giocare con tutte”.

Sembra fatta per l’arrivo di un altro giocatore americano oltre a JaCorey Williams, Elijah Stewart e Jordan Howard: “Sì arriverà, tranquilli (ormai sembra fatta per la guardia ex Cantù Robert Johnson). Stiamo aspettando la firma che dovrebbe esserci oggi. Non dovrebbero presentarsi problemi, fortunatamente. Fin quando però non vedo il contratto firmato sono sempre cauto e anche un po' scaramantico”.

Poi il punto sul mercato: “Sono rimasti solo Zerini e Uglietti della vecchia guardia. Pensavo di trattenere anche Jordan Parks, ma quando arriva un'offerta che ha una forza economica superiore (l’Umana Reyer Venezia, ndr) devi soccombere. Non potevo tarpare le ali a Jordan e con un buyout abbiamo risolto la situazione. Ha la chance di giocare in Europa, un sogno che coltiviamo anche noi. Non me la sono sentita di insistere più di tanto, nell'interesse reciproco ma soprattutto del giocatore che è rimasto molto legato alla città e alla squadra”.

La società in generale sta crescendo molto: “È stato fatto un gran lavoro con i soci Tavassi e Amoroso. Fin quando eravamo in A2 ce ne occupavamo da soli, ma devo dire che da quando siamo nella massima serie Nicola Tolomei del marketing sta portando avanti tante cose nuove e nuovi progetti. Ora siamo presenti anche su Twitter e ci stiamo affermando anche sui social. Ci sono sempre margini di crescita: possiamo ottenere ancora tanto. Del resto paghiamo 10 anni di assenza di basket a Napoli, ovvero dal 2007 al 2018. Abbiamo perso la fascia di appassionati che va dai 50 ai 20 anni. Con il tempo speriamo di attrarre sempre più persone e siamo aperti sempre a nuovi ingressi di chi vuole affiancarci nel nostro progetto. A Napoli, se si vuole, si possono costruire grandi cose: basta avere unità di intenti e tutela degli investimenti”.

Infine, l’obiettivo per questa stagione è “una salvezza tranquilla: il sogno è fare qualcosa di più e che la gente stia al nostro fianco. Dopo gli infortuni di Elegar e Mayo abbiamo agito con troppa fretta sul mercato senza ragionare. Se fossimo stati più tranquilli non avremmo avuto troppi patemi. Ci sono tante variabili nel basket, ma quando c'è un infortunio di un giocatore non è affatto facile far quadrare la situazione. Quest'anno vogliamo crescere e non ci faremo trovare impreparati”.

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner