News

Happy Casa Brindisi, l’analisi del presidente Marino: “La nuova squadra è un puzzle ad incastro. Il playmaker? Abbiamo 7/8 opzioni papabili”

Il numero uno del club pugliese ha rilasciato una lunga intervista sul “Quotidiano di Puglia – Brindisi”

Happy Casa Brindisi, l’analisi del presidente Marino: “La nuova squadra è un puzzle ad incastro. Il playmaker? Abbiamo 7/8 opzioni papabili”

All’alba dell’undicesima stagione consecutiva dell’Happy Casa Brindisi in Serie A, il presidente Ferdinando Marino ha parlato ad Antonio Rodi sul “Quotidiano di Puglia – Brindisi”: “È la realtà dei fatti. Guardandomi indietro mi sembra quasi impossibile, ma eccoci nuovamente qui pronti nuovamente a ripartire. È ancora presto per sfogliare l'album dei ricordi. Spero di poterlo fare tra qualche anno quando questa mia avventura al timone della società sarà finita, soltanto allora mi sarà possibile ricordare le cose belle e meno belle, i ricordi più affettuosi, ma soprattutto le tante persone che in questi anni. ho avuto il piacere di conoscere. Ripartiamo quindi come se fosse l'anno zero, con la stessa carica emotiva, lo stesso entusiasmo e la stessa voglia di fare bene, con la determinazione e la stessa professionalità che ci ha contraddistinto fino adesso. E ovviamente con lo stesso team di lavoro, che da dietro la scrivania ha fatto si che il "miracolo Brindisi" fosse veramente tale a livello di programmazione, di realizzazione, di competenza e di disciplina per tantissimi giocatori che, vestendo la nostra maglia, hanno avuto poi la possibilità di affermarsi su palcoscenici più importanti. Non ultimo Darius Thompson, un ragazzo che tre anni fa abbiamo prelevato dal campionato olandese e che ora andrà a giocare da quasi brindisino la sua Eurolega (con il Baskonia, ndc)”.

C’è ovviamente stata qualche cocente delusione: “Partite che mi sono rimaste indigeste purtroppo ce ne sono, ma fa parte del gioco. Devo essere sincero, quella che proprio non riesco a mandare giù è la sconfitta nel supplementare con l'Hapoel Holon (marzo 2021, ndc) che ci costò l'accesso alla Final Eight di Champions League. Quel canestro subito allo scadere del supplementare per una leggerezza difensiva della nostra squadra, mi fa ancora stare male, anche per il livello di squadra che avevamo allestito in quella stagione. Magari lo scudetto non l'avremmo mai vinto perché Milano e Bologna in Italia sono delle vere corazzate nonostante fossimo riusciti a batterle entrambe sia all'andata che al ritorno, ma il sogno di poter giocare una F8 di BCL da protagonisti è qualcosa che ancora mi dispiace e mi fa star male, soprattutto perché svanita per una nostra leggerezza costataci veramente cara. Quella che invece mi emoziona è la seconda vittoria di Milano (dicembre 2020) durante il periodo del Covid. Passai la notte in bianco per rispondere a tutti i messaggi di congratulazioni che mi arrivavano. In quel preciso momento ho capito l'importanza che lo sport può avere, oltre alla responsabilità abbiamo ad essere al timone di quella che ormai tutti chiamano la "Stella del Sud". In quel un momento così difficile per tutti, l'aver dato due ore di gioia e di appartenenza ci ha reso veramente felici, ben al di là del risultato sportivo, che ci vedeva per il secondo anno consecutivo sbancare il Forum di Assago”.

Ora però si guarda al futuro e all’annata 2022/23: “Dovranno essere Perkins e Burnell a fare da chioccia agli altri giocatori stranieri perché possano calarsi subito nella nuova realtà, integrandosi al meglio in un campionato che sta diventando sempre più difficile e di livello decisamente più alto. Diciamo che la nuova squadra è un puzzle ad incastro. Ci abbiamo messo cura ed attenzione per non ripetere gli errori, alcuni dei quali gravi, commessi lo scorso anno. Per questo anche la scelta dell'ultimo tassello del playmaker viene fatta con la stessa attenzione all'interno di una lista di giocatori che comprende 7/8 papabili. Il nostro obiettivo in Italia è raggiungere nel più breve tempo possibile la salvezza così da poterci prendere in seguito delle soddisfazioni”.

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner