News

La Francia vince anche l’amichevole “di ritorno”, Italia battuta a Montpellier

La prossima partita di preparazione per gli Azzurri è in programma venerdì contro la Serbia

La Francia vince anche l’amichevole “di ritorno”, Italia battuta a Montpellier

Dopo il k.o. della Unipol Arena di quattro giorni fa, l’Italbasket – priva di Gigi Datome, tenuto precauzionalmente a riposo – perde anche l’amichevole di “ritorno” contro la Francia. A Montpellier questa volta non c’è storia, con i transalpini vincenti nettamente per 100-68. Gallinari (11 punti) e Melli (13 punti) sono stati gli unici Azzurri in doppia cifra mente il top scorer dei padroni di casa è stato Elie Okobo (18 punti).

Il CT Pozzecco decide di partire con Alessandro Pajola, Stefano Tonut, Simone Fontecchio, Danilo Gallinari e Nicolò Melli in quintetto base. Dopo alcune belle combinazioni tra Pajola e Melli, la Francia prova a farsi sentire innescando i lunghi Yabusele e Gobert e pescando la prima bomba di serata con Heurtel (10-4). Il break transalpino di 8-0 viene interrotto dal tap-in di Melli e dai primi squilli di Fontecchio. Causa un antisportivo fischiato a Melli, un tecnico a coach Pozzecco e qualche palla persa di troppo, però, l’inerzia resta sempre in mano ai padroni di casa grazie al talento di Fournier e del neoentrato Okobo (20-10). Al termine del quarto di apertura, l’energia di Mannion e Polonara non riesce ad arrestare la fuga avversaria che tocca anche il +11 con il solito Okobo e Poirier (25-14). In avvio di secondo periodo, la musica non cambia e les Blues continuano ad essere letali in transizione con Okobo e il playmaker Maledon. Toccato il -13, l’Italia reagisce costruendo e realizzando triple di carattere con Polonara e il neoentrato Baldasso (31-24). Coach Collet decide allora di schierare il doppio lungo Poirier-Gobert e la Francia, ispirata anche da Heurtel e dal tiratore Luwawu-Cabarrot, segna 9 punti consecutivi allungando sul +14. Ancora un aggressivo Baldasso, tuttavia, tra triple, tiri liberi e assist per Melli, riesce ancora a tenere l’Italia in scia (41-33). Ci pensa poi Gallinari a punire la scelta avversaria dei due centri contemporaneamente in campo, accorciando ulteriormente sul -4. Sul finire di primo tempo, allora, Heurtel sale in cattedra con il suo pick and roll creando spazio per sé e i tiratori Yabusele e Fournier. Quest’ultimo sigla anche la bomba del nuovo +14, prima che Fontecchio mandi le squadre negli spogliatoi con la tripla a fil di sirena del 51-40.

In avvio di ripresa, Fournier fa impazzire gli Azzurri e, assieme a Gobert, respinge gli assalti di Gallinari e di un incisivo Mannion (60-46). Un canestro alquanto fortunoso di Yabusele e la bomba di Heurtel firmano il nuovo massimo vantaggio sul +17 e l’Italia non riesce più a superare l’arcigna difesa avversaria. Fournier e Poirier facendo superare alla propria squadra quota 20 lunghezze di vantaggio. Okobo sigilla il terzo periodo con la tripla del 76-55 e chiude anticipatamente la contesa. Nell’ultimo periodo continuano gli esperimenti da ambo le parti e la Francia, trascinata dal centro della Virtus Mam Jaiteh, controlla agevolmente le sgasate di Polonara e amplia il margine fino al +32 finale.

Adesso l’Italia volerà ad Amburgo, dove affronterà la Serbia il prossimo venerdì 19 agosto alle ore 18.00 nell’ennesimo torneo di preparazione per l’Europeo di settembre.

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner