News

La settimana europea delle squadre italiane

In totale sono quattro i club di Serie A impegnati nei primi di turni di Eurolega e Basketball Champions League

La settimana europea delle squadre italiane

Con l’inizio dei rispettivi campionati nazionali la scorsa settimana, prendono il via anche due competizioni continentali, la Basketball Champions League e l’Eurolega. Per tale motivo, le prime squadre italiane a debuttare in campo europeo saranno UNAHOTELS Reggio Emilia e il Banco di Sardegna Sassari, rispettivamente a Bonn in Germania e al Palaserradimigni contro gli spagnoli dell’Unicaja Malaga. In Eurolega, invece, l’EA7 Emporio Armani Milano debutterà giovedì a Villeurbanne contro l’ASVEL mentre la Virtus Segafredo Bologna ospiterà al PalaDozza l’AS Monaco di Mike James.

 

EUROLEGA

ASVEL VILLEURBANNE – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO
(Giovedì 6 ottobre, ore 20.00, Sky Sport Arena ed Eleven Sports)

Debutto in Francia per l’EA7 Emporio Armani Milano in Eurolega dopo l’avventura interrotta ai quarti di finale della passata stagione dai futuri campioni in carica dell’Anadolu Efes. Per l’Olimpia ci sarà da affrontare l’ASVEL Villeurbanne allenato da TJ Parker, fratello della leggenda Tony. La squadra transalpina ha rivoluzionato il roster in estate, affidando le chiavi della squadra – oltre che al veterano Nando De Colo – ai debuttanti nella competizione Parker Jackson-Cartwright (reduce da un’annata da MVP a Bonn) e Retin Obasohan (atteso al salto di qualità dopo annate di medio livello, l’ultima con l’Hapoel Jerusalem). Milano dovrà anche fare attenzione al centrone di 221 cm Youssoupha Fall e all’esperienza di Joffrey Lauvergne, due lunghi diversi ma che possono mettere in difficoltà l’Olimpia. In generale, questo impegno può essere alla portata della formazione biancorossa, nonostante l'Astroballe sia storicamente un campo insidioso anche per le big d'Europa.
L’ASVEL ha avuto difficoltà ad inizio stagione nel proprio campionato nazionale, perdendo le prime due partite e vincendo poi lo scorso sabato contro il JL Bourg-En-Bresse (formazione di Eurocup) per 102-84.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – AS MONACO
(Venerdì 7 ottobre, ore 20.00, Sky Sport Arena ed Eleven Sports)

Dopo 20 anni, la Virtus Bologna torna a respirare l’aria dell’Eurolega e il match che celebrerà tale ritorno sarà di altissimo livello. Ospite del PalaDozza è infatti l’AS Monaco di Mike James, formazione che ha partecipato ai playoff la passata stagione e che si è ulteriormente rafforzata in off-season. Infatti, nel reparto esterni sono arrivati talenti del calibro di Jordan Loyd ed Elie Okobo mentre tra i lunghi spicca l’arrivo di una ex conoscenza del campionato italiano (negli scorsi mesi anche a Brescia), John Brown III, oltre che la sorpresa possibile dell’intero torneo, l’ala grande Jaron Blossomgame. In più, sotto canestro, la formazione del principato continuerà a contare sulla complementarità tra Donatas Motiejunas e l’esplosivo Donta Hall.
Nel campionato francese, il Monaco è una delle squadre ancora imbattute, dato che ha raggiunto tre vittorie su tre partite disputate (l’ultimo successo è arrivato contro Roanne con il largo punteggio di 109-85).

 

BASKETBALL CHAMPIONS LEAGUE

TELEKOM BASKET BONN - UNAHOTELS REGGIO EMILIA
(Mercoledì 5 ottobre, ore 20.00, Eleven Sports)

Debutto in Basketball Champions League per la UNAHOTELS Reggio Emilia, che inizia la propria avventura nel difficile girone B (il quale include anche i turchi del Pinar Karsiyaka e dell’AEK Atene) contro il Telekom Basket Bonn, formazione tedesca che viene da un’annata sorprendente in BBL e che ha cominciato con il piede giusto anche in questa stagione nel campionato nazionale (71-96 nella 1ª giornata contro Würzburg). Il giocatore di riferimento del coach Iisalo è TJ Shorts, playmaker americano di grande estro, abile sul pick and roll e con buon tiro da fuori. Coach Menetti dovrà concentrarsi anche su Jeremy Morgan – tiratore ex Trento –, sulla versatile ed atletica ala Tyson Ward, l’ala bidimensionale Finn Delany e l’esperto mastino difensivo Kaspar Tadda. Bonn è una squadra che ama alzare i ritmi del gioco, schierando anche quintetti piccoli e proponendo chiave tattiche anche particolari. Impegno sulla carta non semplice, ma avere un roster già collaudato e il solido asse Cinciarini-Hopkins (contro un avversario che non ha un centro di rilievo) può fare la differenza.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI – UNICAJA MALAGA
(Mercoledì 5 ottobre, ore 20.30, Eleven Sports)

La sesta avventura del Banco di Sardegna Sassari in Basketball Champions League inizia contro un avversario ostico, l’Unicaja Malaga, qualificatosi alla regular season della competizione dopo aver superato agevolmente il Qualifying Round Tournament. La squadra spagnola si è rafforzata nella off-season pur mantenendo la guida tecnica di Ibon Navarro: la cabina di regia è affidata all’eccentrico playmaker Kendrick Perry e al polivalente ex Virtus Roma Nihad Djedovic mentre l’esperienza è portata dai lunghi tiratori e veterani Dylan Osetkowski, Melvin Ejim e Will Thomas. Tyson Carter, dopo l’avventura non troppo fortunata allo Zenit San Pietroburgo, sta trovando la sua dimensione nello spot di guardia, ruolo che condivide con Dario Brizuela, altro giocatore di punta che ama prendersi responsabilità nei momenti caldi delle partite. Insomma, come squadra formalmente di quarta fascia del girone G (composto anche dai francesi del Dijon e dai greci del PAOK Salonicco) poteva andare decisamente meglio al Banco di Sardegna ma, essendo ad inizio stagione, per gli uomini di coach Bucchi, la vittoria potrebbe non essere così impossibile.
Nella Liga ACB, l’Unicaja viene dal k.o. contro il Baskonia di venerdì (103-89) e dal successo della scorsa domenica per 70-63 contro Gran Canaria.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner