News

Onuaku dominante, il Banco di Sardegna Sassari scappa nella ripresa e travolge la Tezenis Verona

Sei giocatori della Dinamo vanno in doppia cifra

Onuaku dominante, il Banco di Sardegna Sassari scappa nella ripresa e travolge la Tezenis Verona

Banco di Sardegna Sassari - Tezenis Verona : 101 - 79

PalaSerradimigni 09/10/2022 19:00

Il Banco di Sardegna Sassari si impone nettamente contro la Tezenis Verona e conquista il primo successo in campionato. Partenza subito a ritmi elevatissimi con Cappelletti (9 punti) da lontano e Smith (10 punti e 8 rimbalzi) sotto canestro a replicare alle prime incursioni di Raspino e Robinson (10 punti, 4 assist e 5 rimbalzi) in area (7-7). Successivamente, Selden (15 punti e 4 assist) si carica la Scaligera sulle spalle attaccando in penetrazione e pescando il proprio centro Smith, dopo che la Dinamo aveva alzato i giri del motore con il tiro da media e lunga distanza di Kruslin (11 punti) e Onuaku (14-15). Nessuna delle due squadre riesce comunque a scappare, dato che dalla lunetta Selden ed Holman (9 punti e 9 rimbalzi) replicano a Jones (13 punti, 7 rimbalzi e 4 assist) ed Onuaku (21-20). Sul finire di primo quarto, l’ex Jones prova a lanciare il Banco di Sardegna Sassari sul +4 ma il buon impatto in uscita dalla panchina di Casarin e Udom (11 punti) tiene l’equilibrio (26-24 dopo 10’). Il secondo periodo si apre come meglio non poteva per i padroni di casa con Gentile (8 punti) a segnare triple a volontà, assieme ai compagni Jones e Dowe (10 punti), i quali sigillano un 13-2 di break che porta il punteggio della partita sul 39-26. Dopo un timeout chiamato da coach Ramagli, la Tezenis torna a punire gli avversari grazie alle accelerazioni di Holman, Johnson e soprattutto Selden ma la Dinamo risponde colpo su colpo, affidando il pallino del gioco a Robinson e ai suoi giochi a due con Onuaku (24 punti, 10/10 da due, 10 rimbalzi e 36 di valutazione) e Bendzius (46-34). Nel finale di primo tempo, a seguito dell’ennesima tripla di Kruslin per il +13, è Verona a chiudere con le marce alte, replicando agli assist di Dowe per Gentile ed Onuaku e realizzando un pesante tiro da lontano sulla sirena del quarto con Karvel Anderson (53-44 dopo 20’).

Questo mood positivo la Tezenis se lo porta anche in avvio di ripresa, quando Holman si fa valere assieme a Smith sotto i tabelloni avversari per accorciare fino al -5. Sassari però si scuote e piazza poi il definitivo allungo: tutto parte dalle mani di Robinson che serve Onuaku per il jumper che ispira un break di 16-0 proseguito dai guizzi del playmaker americano, dal dominante centro della Dinamo in post-basso e dal canestro dal mezzo angolo di Bendzius (15 punti) del 74-53. Sul finire del quarto, Imbrò (9 punti) riesce a sbloccare la Tezenis offensivamente ma il solito Onuaku e il libero di Kruslin non fanno perdere la Trebisonda ai padroni di casa (77-56 dopo 30’). Nell’ultimo periodo, sempre Imbrò continua a bombardare da oltre l’arco ma ormai Bendzius, Dowe e compagni sono imprendibili per i gialloblu. Finisce 101-79.

Gli highlights della partita

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner
Official Radio