News

La settimana europea delle squadre italiane

Si inizia martedì con il primo doppio turno stagionale di Eurolega e i match di Trento e Venezia in Eurocup

La settimana europea delle squadre italiane

Saranno ancora sette le squadre italiane in campo europeo in questa settimana, con Virtus Segafredo Bologna ed EA7 Emporio Armani Milano impegnate (entrambe in trasferta) nel primo doppio turno stagionale di Eurolega. In Eurocup, l’Umana Reyer Venezia ospita l’insidioso JL Bourg-en-Bresse, la Dolomiti Energia Trentino vola a Londra per affrontare i Lions mentre la Germani Brescia ospita il Prometey Slobozhanske. In BCL, settimana di riposo per la UNAHOTELS Reggio Emilia mentre torna in campo il Banco di Sardegna Sassari che giocherà a Salonicco contro il PAOK. Infine, per l’Happy Casa Brindisi è in programma la trasferta nei Paesi Bassi a Groningen.

 

EUROLEGA

ZALGIRIS KAUNAS - VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA
(Martedì 18 ottobre ore 19.00, Sky Sport Arena ed Eleven Sports)

PARTIZAN MOZZART BET BELGRADO – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA
(Giovedì 20 ottobre ore 20.30, Sky Sport Arena ed Eleven Sports)

Prima trasferta stagionale per la Segafredo che vola a Kaunas per affrontare uno Zalgiris ancora a secco di successi continentali (i due k.o. sono arrivati sinora sui campi di Maccabi Tel Aviv e Olympiacos Pireo) e con un roster dotato di tanta “classe operaia” e non troppe stelle. Gli americani di maggior spessore sono il play/guardia Keenan Evans e il centro sbocciato a Cantù Kevarrius Hayes (ottimo rim protector e sempre più bravo a muoversi nelle affollate e competenti aree di Eurolega). La formazione allenata dal debuttante Kazys Maksvytis fa quindi affidamento sul core baltico, puntando sul lungo bonsai ma tiratore come Rolands Smits, oltre che sull’ala ex NBA Ignas Brazdeikis, decisamente pericoloso in penetrazione, al pari del compagno di reparto Edgaras Ulanovas, letale dal post-basso nel creare per sé e per i compagni. Ci sarà campo anche per role players potenzialmente decisivi come Arnas Butkevicius (specialista 3&D) e Tyler Cavanaugh (spesso sul parquet nei momenti favorevoli della propria squadra grazie al preciso tiro da tre punti). Nel campionato nazionale, lo Zalgiris è imbattuto con 5 successi su 5 giornate ed in testa alla classifica assieme al CBet.

A 48 ore dalla presumibile fine della partita di Kaunas, per la Segafredo ci sarà un altro bel test contro il Partizan Belgrado di coach Obradovic che in settimana sfiderà entrambe le formazioni italiane protagoniste in Euroleague. I bianconeri serbi hanno perso entrambe le sfide già giocate in campo europeo (a Berlino per 100-84 e a Vitoria contro il Baskonia per 103-96 dopo un supplementare), avendo mostrato comunque dei segnali di crescita e maggiore affinità. Il leader e capitano della squadra è Kevin Punter, ex di turno e giocatore che ben ricordano a Bologna (MVP della Final Four di BCL conquistata nel 2019) assieme alle sue terrificanti doti realizzative. Accanto a lui c’è il veterano James Nunnally (playmaker aggiunto ma ancora in cerca della sua dimensione nel Partizan) e Zach LeDay, ala ex Milano efficiente nel pick and pop, a rimbalzo e utile con tante piccole giocate di energia. Il playmaker titolare è Dante Exum, che dopo gli alti e bassi di Barcellona si sta mettendo al servizio dei compagni gestendo l’attacco del Partizan prima di lasciare i palloni più pesanti nelle mani di Punter. L’area è terra di Mathias Lessort, arrivato la passata stagione, un centro possente, atletico che avrà il suo bel da fare contro il connazionale Jaiteh e Bako. Dalla panchina poi si alzano Danilo Andjusic e Yam Madar, giocatori decisamente intriganti che possono vestire anche i panni del go-to-guy in determinati momenti, accanto a Ioannis Papapetrou, affidabile 3&D presente ancora solo nelle pieghe della partita. Nella lega adriatica, sono reduci da una vittoria per 91-82 sul KK SC Derby, restando così imbattuti in testa alla classifica (3-0 di record).

PARTIZAN MOZZART BET BELGRADO – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO
(Martedì 18 ottobre ore 20.45, Sky Sport Arena ed Eleven Sports)

BAYERN MONACO – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO
(Giovedì 20 ottobre ore 20.30, Sky Sport Uno ed Eleven Sports)

Trasferta serbo-tedesca per l’EA7 Emporio Armani Milano nel primo doppio turno stagionale di Eurolega. Oltre alla sfida contro la già citata truppa di Obradovic degli ex Zach LeDay, James Nunnally e Kevin Punter, per la formazione allenata da Ettore Messina ci sarà la trasferta sul campo del Bayern Monaco, reduce dai k.o. contro Fenerbahçe e Virtus Bologna nelle prime due giornate. I bavaresi sembrano ancora un cantiere aperto, con alti e bassi costati queste sconfitte iniziali. Sicuramente i rookies dell’asse play-pivot Cassius Winston-Frank Gillespie stanno rendendo al di sotto delle aspettative e le singole prestazioni dei veterani Nick Weiler-Babb (cresciuto sia come tiratore che come playmaker), Vladimir Lucic e Othello Hunter non sono state sufficienti a sorreggere l’intero attacco tedesco. Attenzione, comunque, anche all’ala Augustine Rubit – reduce da due prestazioni decisamente sotto i suoi standard – e al tiratore Andreas Obst (specialista che sa ispirare dei parziali a favore della sua squadra), oltre che a qualche mossa tattica a sorpresa di coach Andrea Trinchieri. Nel weekend, il Bayern Monaco ha battuto il Brose Bamberg per 68-85 negli ottavi di finale di BBL Pokal (la coppa nazionale tedesca che gioca i primi turni ad inizio stagione).

 

EUROCUP

UMANA REYER VENEZIA – MINCIDELICE JL BOURG EN BRESSE
(Martedì 18 ottobre ore 20.00, Sky Sport Action ed Eleven Sports)

Dopo la bruciante sconfitta di Ulm e la netta vittoria di Trieste, l’Umana Reyer Venezia debutta tra le mura amiche del Taliercio ospitando il JL Mincidelice Bourg En Bresse, formazione francese vincente nella 1ª giornata contro il Cluj-Napoca per 88-85 dotata di un roster decisamente intrigante. I principali realizzatori della squadra sono James Palmer Jr (interessante ala con tiro da fuori e ottima abilità anche nella specialità dalla media distanza) e Jordan Floyd (guardia capace di realizzare anche 41 punti nella giornata di apertura del campionato francese, letale sia in contropiede che nell’1vs1). La cabina della regia se la divideranno l’ex Pesaro Frantz Massenat e Axel Julien, tiratore di striscia se ce n’è uno e tiratore con caratteristiche molto simili all’omologo Marco Spissu. Attenzione poi alla duttilità delle ali/centro Isiaha Mike, Pierre Pelos (autore delle decisive quattro triple nel match contro Cluj) e Alexandre Chassang, tutti giocatori con elevato IQ cestistico, abilità da passatore e capacità di colpire dalla lunga distanza. Infine, fari puntati sul play classe 2001 Hugo Benitez, jolly imprevedibile in uscita dalla panchina con ottime abilità in penetrazione. Nella LNB francese, Bourg ha capitolato contro Cholet tra le mura amiche lo scorso sabato (68-87) e si trova a metà classifica con un record di 3-2.

LONDON LIONS – DOLOMITI ENERGIA TRENTO
(Martedì 18 ottobre ore 20.30, Sky Sport Action – in differita - ed Eleven Sports)

I London Lions si preparano alla loro prima storica partita in Eurocup ospitando la Dolomiti Energia Trento. Entrambe le squadre sono reduci da un k.o. nel 1° turno, gli inglesi nello specifico hanno perso a Tel Aviv contro l’Hapoel per 76-59, pagando una partenza ad handicap (24-13 al termine del primo quarto). I Lions sono una squadra ancora acerba e prettamente nuova, impreziosita dal centro ellenico ex NBA con grande esperienza Kosta Koufos (non apparso ancora in perfetta forma fisica), dal talento “pazzo” di Sam Dekker (che però è in dubbio nella partita a causa di un infortunio alla caviglia) e dalla vena realizzativa del ceco Vojtech Hruban, guardia con tanti punti nelle mani e realizzatore di striscia. Il core inglese della squadra ruota attorno al playmaker Luke Nelson, che ama giocare con il pick and roll aprendosi anche oltre l’arco dei 6.75, e al lungo Ovie Soko, privo di tiro da lontano ma decisamente abile in post-basso, sfruttando la sua possente muscolatura. Infine, occhio a Tomislav Zubcic, ala croata molto precisa nel tiro da lontano, oltre che dotata di ottimo tocco nei pressi del ferro; è stato lui il miglior realizzatore dei londinesi contro l’Hapoel con 21 punti. Nel campionato inglese, Londra è ancora imbattuta dopo cinque giornate e ha battuto il fanalino di coda Surrey Scorchers per 64-83.

GERMANI BRESCIA – PROMETEY SLOBOZHANSKE
(Mercoledì 19 ottobre ore 20.30, Sky Sport Arena ed Eleven Sports)

La Germani Brescia riapre le porte del PalaLeonessa A2A all’Eurocup, ospitando la formazione ucraina del Prometey Slobozhanske, capace di vincere nel primo round della competizione contro il Lietkabelis Panevezys per 82-71. Gli americani della formazione allenata dall’esperto coach Ronen Ginzburg sono realizzatori di striscia e potenzialmente con tanti punti nelle mani. Il playmaker Caleb Agada ha dimostrato subito di avere il polso della squadra, specialmente alzando i ritmi e scatenando in contropiede le esplosive ali DJ Stephens e DJ Kennedy. Sotto canestro c’è l’energetico Dustin Hogue in uscita dalla panchina, in alternanza con Ondrej Balvin, lungo ceco tecnico ma meno adatto allo stile di gioco pirotecnico dei compagni. La bocca da fuoco principale contro il Lietkabelis (20 punti con 11/12 ai tiri liberi) è stata Gian Clavell, tiratore portoricano letale in uscita dai blocchi e altro giocatore capace di rompere gli equilibri da un momento all’altro. Anche la base ucraina della squadra - Issuf Sanon, Illia Sydorov, Ivan Tkachenko – sta dando sostanza e potrebbe non pagare troppo rispetto ai più talentuosi compagni stranieri. Nella lega estone-lettone, il Prometey ha vinto nettamente le prime quattro partite disputate (l’ultima per 106-50 contro Tarvas).

 

BASKETBALL CHAMPIONS LEAGUE

PAOK MATECO SALONICCO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI
(Mercoledì 19 ottobre ore 18.30, Eleven Sports)

Torna in campo in BCL il Banco di Sardegna Sassari, che dopo la sconfitta in apertura contro l’Unicaja Malaga, vola a Salonicco per affrontare il PAOK in un match da non sbagliare. Anche i greci hanno perso nel turno inaugurale (66-70 contro Dijon) e potranno contare sul caloroso pubblico casalingo. La star della squadra è Jalen Riley, esterno americano che predilige il tiro da tre punti e far male in contropiede. Accanto a lui c’è spesso Yannick Franke, olandese con esperienza, importanti abilità difensive e versatilità che gli permette di ricoprire più ruolo. Gli altri americani Tyler Polley, Nate Renfro e Jaylen Hands hanno una fisicità importante ma sinora non stati troppo allineati con il gioco dei padroni di casa offensivamente parlando. Per quanto riguarda i role players, Evangelos Margaritis e Georgios Kamperidis sono rispettivamente ala e guardia che possono contribuire con giocate di energia. In generale, il talento complessivo del PAOK non è così straripante e perciò il Banco di Sardegna dovrà competere al massimo per raggiungere due punti molto importanti in ottica qualificazione. Nel campionato greco, i bianconeri hanno battuto l’Aris per 88-66 ottenendo la prima vittoria ufficiale stagionale.

FIBA EUROPE CUP

DONAR GRONINGEN – HAPPY CASA BRINDISI
(Mercoledì 19 ottobre ore 19.30, YouTube FIBA)

Dopo il k.o. contro il Budivelnyk, l’Happy Casa Brindisi va a caccia della prima vittoria in FIBA Europe Cup volando a Groningen, casa del Donar reduce da un k.o. nella prima giornata sul campo degli estoni del Kalev/Cramo. Uno dei giocatori di punta della formazione allenata da coach Matthew Otten è Artjoms Butjankovs, visto a Reggio Emilia la passata stagione e ala grande con fisicità e doppia dimensione perimetrale e al ferro. L’altro miglior realizzatore della formazione olandese a Tallinn è stato Charles Callison (19 punti, 5 assist e 5 rimbalzi), non un grande atleta ma un playmaker intelligente pericoloso soprattutto da lunga e media distanza. Ci sono poi Olaf Schafrenaar (ala specialista nel tiro da tre punti ma non troppo mobile in difesa), Leon Williams (mastino nella propria metà campo ma con limitata creatività offensiva) e Vernon Taylor (veterana guardia che sa far male con il tiro perimetrale ma patisce contro difese sufficientemente fisiche). In generale, il talento diffuso nel Donar non è moltissimo e sicuramente inferiore di quello del Budivelnyk Kyiv. Sbloccarsi in trasferta vorrebbe dire porre serie ambizioni di passaggio del turno per la formazione allenata da coach Vitucci. Nel campionato del Benelux, Groningen ha battuto il Landstede Hammers per 63-68, conquistando la prima vittoria stagionale.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner
Official Radio