News

La settimana europea delle squadre italiane

Si inizia martedì alle 18 con Cluj-Venezia in Eurocup; trasferta spagnola per Milano e Bologna

La settimana europea delle squadre italiane

Inizia una nuova settimana di coppe europee e ancora sette squadre italiane saranno impegnate nelle competizioni continentali. Si inizia martedì 25 ottobre alle 18.00 con l’impegno in Eurocup dell’Umana Reyer Venezia sull’insidioso campo del Cluj-Napoca, seguita mezz’ora dopo dalla difficile trasferta di Reggio Emilia a Smirne contro il Pinar Karsiyaka in BCL. Chiude la giornata italiana la sfida della Dolomiti Energia Trentino alla BLM Group Arena contro Paris Basketball. Mercoledì 26, invece, c’è la Germani Brescia che scende in campo in Germania a Ulm in Eurocup mentre l’Happy Casa Brindisi ospita il Kalev/Cramo al PalaPentassuglia in FIBA Europe Cup. Nei due giorni successivi, Virtus Segafredo Bologna ed EA7 Emporio Armani Milano volano in Spagna per affrontare le due superpotenze spagnole, rispettivamente Real Madrid (giovedì ore 20.30) e Barcellona (venerdì ore 20.45).

 

EUROLEGA

REAL MADRID – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA
(Giovedì 27 ottobre ore 20.30, Sky Sport Arena ed Eleven Sports)

Dopo il doppio k.o. tra Kaunas e Belgrado, la Virtus Segafredo Bologna vola a Madrid per affrontare un Real che ha già rimediato due sconfitte nelle prime quattro giornate (ma è reduce dal largo successo contro la Crvena Zvezda). Nelle file dei Blancos adesso c’è Chus Mateo in panchina, assistente per tanti anni del partente Pablo Laso e coach che non ha cambiato di molto lo stile di gioco madrileno. Tutto si basa sull’incredibile solidità di Edy Tavares nel coprire l’area, oltre che sulle abilità in miglioramento del centro capoverdiano nel chiudere al ferro con semiganci e altri fondamentali da lungo. A fargli compagnia nel frontcourt, oltre a Guerschon Yabusele e Vincent Poirier – due certezze a livello continentale per fisicità e continuità di rendimento – c’è Petr Cornelie, altro transalpino con braccia lunghissime e specializzato nel tiro da tre punti, caratteristica che copre le lacune dei compagni di reparto sopracitati. Sugli esterni, il Real ha aggiunto ulteriore fisicità firmando Mario Hezonja (cavallo “pazzo” che potrebbe decidere il match o autoeliminarsi da esso commettendo subito dei falli) e Dzanan Musa (MVP della passata stagione in Liga ACB e talento pazzesco a tutto tondo). Nei finali di partita, occhio poi ai veterani Sergio Llull e Fabien Causeur, che di tiri pesanti se ne intendono, anche per piazzare un break definitivo. Fari puntati infine su Sergio Rodriguez, utilizzato spesso da titolare e che si è immediatamente reinserito negli schemi dei Blancos dopo le annate a Milano. In Liga ACB, il Real ha appena subìto il primo k.o. in campionato contro il Baskonia per 88-82, venendo appaiata in testa alla classifica da Barcellona, Tenerife e Gran Canaria.

FC BARCELONA – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO
(Venerdì 28 ottobre ore 20.45, Sky Sport Uno ed Eleven Sports)

Altra trasferta di alta quota per l’EA7 Emporio Armani Milano dopo l’importante doppio colpo sui campi di Partizan Belgrado e Bayern Monaco. Il Barcellona di Saruanas Jasikevicius non ha iniziato nel modo ideale la stagione, cadendo contro l’Olympiacos e a Kaunas (ma rifilando comunque un paio di scalpi importanti a Real Madrid e Bayern Monaco). Privi dell’MVP della passata stagione di Eurolega, Nikola Mirotic, i blaugrana hanno trovato in Nicolas Laprovittola la nuova star della squadra, guardia argentina che ha unito alle doti da scorer delle sottovalutate abilità da passatore. Il nuovo asse della squadra è ceco, dato che si basa sul playmaker (alto 201 cm) Tomas Satoransky e il veterano Jan Vesely, un campione che in Eurolega ha già vinto di tutto e di più con la canotta del Fenerbahçe. La loro versatilità e atletismo si accompagna a dei centri più statici come Mike Tobey e Sertac Sanli, specializzati ormai nel tiro da lontano, o al più “leggero” prospetto Oscar Da Silva, che sta faticando più del previsto in questo step superiore al Barcellona. In crescita poi, dopo i vari acciacchi fisici della passata stagione, Cory Higgins, reduce da una bella prestazione a Kaunas e un altro fuoriclasse da non sottovalutare anche con il tassametro che corre (fu lui a realizzare a Colonia il jumper che eliminò proprio Milano nella semifinale della Final Four 2021). Un altro giocatore che ha dimostrato una gran leadership è Rokas Jokubaitis, da attaccare nella sua metà campo ma decisamente da marcare stretto con le sue ficcanti penetrazioni mancine. L’altra aggiunta di rilievo della scorsa estate è Nikola Kalinic, ala che marca praticamente tutti i cinque ruoli e che fa sempre le giocate nascoste che poi permettono alla propria squadra di raggiungere la vittoria. Nella Liga ACB, il Barcellona ha sconfitto in volata il Lenovo Tenerife per 67-65, volando sulle ali di un super Laprovittola (25 punti).

EUROCUP

U-BT CLUJ-NAPOCA – UMANA REYER VENEZIA
(Martedì 25 ottobre ore 18.00, Sky Sport Arena ed Eleven Sports)

Trasferta in Romania per l’Umana Reyer Venezia, che è ancora a secco di vittorie dopo le due sconfitte rimediate a Ulm e contro Bourg-En-Bresse. La formazione allenata da coach Mihai Salvasan ha appena conquistato il primo successo stagionale nella competizione travolgendo tra le mura amiche il Cedevita Olimpija Ljubljana per 94-76. Il Cluj ama giocare ad alto ritmo e sfruttare i propri lunghi tiratori, specialmente Emanuel Cate e Stefan Bircevic (che nella suddetta partita contro gli sloveni ha realizzato 24 punti). Attenzione poi al duo Karel Guzman e Leo Meindl, giocatori duttili, atletici, tiratori, specialisti difensivi e che se in serata di grazia possono diventare l’arma in più dei bianconeri. Le chiavi della cabina di regia sono affidate a Jordan Taylor - veterano playmaker visto in Serie A in quel di Roma -, capitan Patrick Richard – leader emotivo della squadra e creatore aggiunto dal palleggio – e Victor Sanders – visto a Trento e proprio a Venezia nelle ultime due annate, dove conoscono bene il suo mix di esplosività e abilità realizzative. Nel campionato nazionale, il Cluj è ancora imbattuto (4 vittorie su 4 partite) e ha sconfitto nettamente il CSU Sibiu nell’ultima giornata per 112-88.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – PARIS BASKETBALL
(Martedì 25 ottobre ore 20.00, Sky Sport Arena ed Eleven Sports)

La Dolomiti Energia Trentino cerca di sbloccarsi anche in Eurocup (dove hanno perso sia contro Patrasso che a Londra) contro il talentuoso ma altalenante Paris Basketball, formazione che sta muovendo i primi passi nella competizione e che sogna in grande per gli anni a venire. Il coach Will Weaver sta ancora plasmando la propria squadra, che ha un potenziale decisamente elevato ma ancora parzialmente inespresso a livello di chimica di squadra. I principali creatori dal palleggio della squadra sono il playmaker Kyle Allman e le due guardie Tyrone Wallace e Juhann Begarin, tutti abili creatori dal palleggio, che prediligono tirare da lontano e hanno serate altalenanti nel servire i compagni. Un difensore e tiratore di lusso è invece Axel Toupane, che vanta un importante passato in NBA ed è un altro giocatore molto altalenante (tende ad iniziare forte ma a finire scomparendo). Il centro della squadra è Ismael Kamagate, un classe 2001 scelto con la 46ª chiamata assoluta al Draft NBA 2022, abile saltatore e stoppatore ma non sempre con il giusto “mestiere” difensivo. Dalla panchina, attenzione ad Amar Gegic, esterno bosniaco con braccia lunghissime e potenzialmente pericoloso con la sua sapiente rapidità e tecnica, Dustin Sleva, lungo americano abbastanza “leggero” ma dotato di tecnica importante sotto canestro, e il neoarrivato Jeremy Evans, visto a Milano nella fase finale dell’annata 2020/21. Nella LNB francese, il Paris ha battuto Elan-Bernais per 74-79 ottenendo il primo successo stagionale nella competizione dopo sei giornate.

RATIOPHARM ULM - GERMANI BRESCIA
(Mercoledì 26 ottobre ore 19.30, Sky Sport Action ed Eleven Sports)

La Germani Brescia, dopo il largo successo contro il Prometey, va a caccia del primo blitz esterno in Eurocup sul parquet del ratiopharm Ulm, giustiziere dell’Umana Reyer Venezia nel Round 1 e reduce dal k.o. contro il Lietkabelis Panevezys. I tedeschi sono una squadra ancora acerba, che vive di alti e bassi ma dal talento individuale indiscutibile. I giocatori che stanno performando meglio sono i due lunghi Devin Robinson e Joshua Hawley, americani versatili molto abili in situazione di cambio difensivo e con un bel mix di soluzione nei pressi del ferro, spalle a canestro e nel tiro da lontano. Mentre il play tascabile brasiliano Yago Dos Santos non si è ancora ambientato al meglio alla fisicità e agli spazi del basket europeo, il classe 2004 Juan Nunez – nonostante le lacune difensive – ha dimostrato anche contro Venezia di poter essere una spina nel fianco delle difese avversarie grazie a un ball-handling sopraffino e un range di tiro illimitato. L’altro creatore dal palleggio importante a disposizione è Matt Mobley, tiratore molto altalenante ma comunque da non sottovalutare. In attesa di una crescita del rendimento dell’ex Trieste Sagaba Konate, è lo statico ma tecnico Nicolas Bretzel ad essere il jolly nel reparto lunghi a disposizione di Anton Gavel; tra gli esterni, invece, continua a crescere Karim Jallow, specialista difensivo, grande atleta con sempre più skills offensive nel bagaglio. Nella BBL tedesca, Ulm è stata sconfitta lo scorso venerdì da Oldenburg (in cui milita DeWayne Russell, ex Treviso) per 81-73 restando così incredibilmente ancora a secco di vittorie (0-4).

BASKETBALL CHAMPIONS LEAGUE

PINAR KARSIYAKA – UNAHOTELS REGGIO EMILIA 
(Martedì 25 ottobre ore 18.30, Eleven Sports) 

Lunga trasferta per la UNAHOTELS Reggio Emilia che vola a Smirne per affrontare il Pinar Karsiyaka in un match complicato ma potenzialmente fondamentale in un Gruppo B equilibratissimo (Reggio, Pinar, Bonn ed AEK Atene sono tutte appaiate con record di 1-1). Anim e in generale tutta la difesa della UNAHOTELS dovrà fare un gran lavoro di squadra per fermare Errick McCollum, veterano di lunga data in campo continentale, letale dal mid-range e nel mettere in ritmo i tiratori Vitto Brown (uomo barometro tuttofare sulle due metà campo) e Mindaugas Kuzminskas (arrivato all’ultimo minuto a Smirne e subito integratosi al meglio in squadro), oltre che l’imponente centro Angel Delgado (non molto mobile ma con stazza maggiore rispetto all’omologo Hopkins). Dalla panchina turca arriva poco o nulla, se non il contenuto di uno Skylar Flatten ancora non molto ambientato in squadra e di Jaylon Brown, furetto che ha diritto ad alzare il ritmo e far male in transizione. Lo specialista difensivo sugli esterni è Kenan Sipahi, che verrà messo sulle piste di Cinciarini e che cercherà di sfruttare i maggiori centimetri a disposizione attaccando dal post-basso. La formazione allenata da coach Ufuk Sarica ama giocare a basso ritmo, proprio per sfruttare al meglio le caratteristiche di McCollum. Sarà importante per coach Menetti e il suo staff non far prendere il controllo tattico del match ai rossoverdi. Nella BSL turca, il Pinar è stato sconfitto 72-83 dal Tofas Bursa, rimediando il primo k.o. in campionato dopo tre successi consecutivi.

FIBA EUROPE CUP

HAPPY CASA BRINDISI – BC KALEV/CRAMO
(Mercoledì 26 ottobre ore 19.30, YouTube FIBA)

Dopo aver conquistato l’importante successo di Groningen, l’Happy Casa Brindisi ospita al PalaPentassuglia gli estoni del BC Kalev/Cramo, unica squadra imbattuta del Gruppo F. La formazione di Tallinn ha affidato le chiavi della squadra al piccolo playmaker Alterique Gilbert, che può far male sia vicino che da lontano, armando la mano delle ali tiratrici Kristjan Kitsing e Oleksandr Kovliar, oltre che del giovane esterno Artur Konontsuk. Sotto canestro Gilbert cerca molti giochi a due con Martins Meiers, possente centro lettone con ottima tecnica dal post-basso. Un altro giocatore che può permettersi qualche creazione fuori dagli schemi è Wesley Van Beck, guardia tiratrice di striscia, meno adatta a creare per i compagni ma comunque esterno su cui è bene che la difesa di coach Vitucci tenga alta l’attenzione. Dalle prime uscite continentali si è intuita la mano di Heiko Rannula, allenatore che trovato il giusto equilibrio nella squadra, lasciando molta libertà e leadership a Gilbert. Nel campionato estone-lettone, il Kalev/Cramo ha un bilancio di due vittorie e due sconfitte, l’ultima sul campo del KK Viimsi per 73-70.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner
Official Radio