Recap

Eurolega: Teodosic e Hackett decisivi, la Virtus Segafredo Bologna supera in volata il Maccabi Tel Aviv

Importante anche l'apporto di Shengelia e Cordinier sulle due metà campo

Eurolega: Teodosic e Hackett decisivi, la Virtus Segafredo Bologna supera in volata il Maccabi Tel Aviv

La Virtus Segafredo Bologna chiude il doppio turno di Eurolega vincendo contro il Maccabi Tel Aviv in casa per 78-73. nel Round 14. I bianconeri salgono così ad un record di 6-8 e si impongono trascinati dai 15 punti a testa di Teodosic ed Hackett e i 12 di Shengelia.

In avvio di partita, Cohen e Colson provano a lanciare gli ospiti ma i canestri dalla media di Lundberg ed Hackett non fanno scivolare indietro la Virtus (7-9). Dopo la bomba di Di Bartolomeo del +5 Maccabi, la Segafredo realizza un 10-0 di parziale ispirato da una gran tripla di Teodosic, dalla presenza di Bako sotto i tabelloni e i guizzi di Pajola. Un jumper di Lorenzo Brown non fa comunque perdere contatto agli israeliani (20-16 dopo 10’). Successivamente, Sorkin e Brown si caricano gli ospiti sulle spalle con le loro combinazioni ma l’asse Teodosic-Shengelia è sul pezzo (26-23). Poi è ancora il mago serbo a innescare sia il lungo georgiano che Weems in taglio per il +8 locale, prima che Adams in uscita dai blocchi e Colson in contropiede riaccorcino le distanze (33-30). Il Maccabi riesce poi nel sorpasso sul 36-37 trascinata da un Brown inarrestabile tra tripla e assist per Cohen ma sia Weems da tre punti che Jaiteh con un gioco da tre punti a rimbalzo in attacco rispondono colpo su colpo (44-41 dopo 20’).

La ripresa conferma lo stesso copione con Hackett a segnare i primi canestri bianconeri e con la presenza di Nebo a fare da contraltare nella metà campo avversaria (50-47). Successivamente, Brown segna dalla media e Martin e Cordinier si scambiano dei colpi che mantengono la parità a quota 55. Sul finire del periodo, Brown realizza due grandi canestri rispondendo ai liberi di Pajola e portando il Maccabi avanti al 30° minuto sul 57-60. Nell’ultimo periodo si abbassano ulteriormente le percentuali dal campo, una schiacciata di Nebo e un jumper alla tabella di Adams fanno +7 Tel Aviv a 6’ dalla fine. Teodosic in penetrazione ferma l’emorragia bianconera, ancora Nebo affonda il 59-66 e poi un gioco da tre punti di Hackett accende i padroni di casa. Infatti, una rubata di Cordinier e un semigancio da rimbalzo offensivo di Shengelia impattano sul 66-66 con 3’ sul cronometro. Il break favorevole alla Segafredo si prolunga grazie alla presenza al ferro di Jaiteh e Shengelia, autore quest’ultimo anche dei tiri liberi del +5 a 80” dal termine. Un’incursione di Adams e i liberi di Brown fermano il 13-0 di break bianconero ma Teodosic e Lundberg dalla lunetta sigillano il successo felsineo per 78-73.

I bianconeri ora torneranno in campo in Serie A giocando domenica alle 19 sul parquet della Germani Brescia, prima di volare a Vitoria per affrontare il Baskonia in Eurolega giovedì 22 dicembre.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner
Official Radio