News

Scandone: scenari e scelte

Presentato ieri il nuovo sponsor

Ad appena 24 ore di distanza dalla firma del contratto, ieri pomeriggio, all'Hotel de la Ville di Avellino, l'Air Spa (nuovo primo sponsor della Scandone) ha voluto presentarsi ufficialmente. All'appuntamento c’erano le massime autorità: il Comune di Avellino, rappresentato dal sindaco o Di Nunno e dagli assessori Gengaro e Giordano; la Regione, con i consiglieri D'Ercole, Sibilia, De Luca e Giusto. Per la Provincia, il presidente Maselli. Naturalmente c’erano anche i dirigenti di galleria Giordano (assente per impegni di lavoro Nicola De Vizia) e gli Original Fans. Protagonisti della conferenza stampa, però, sono stati il professor Antonio Rosario Frassetto e Costantino Preziosi, rispettivamente amministratore e direttore generale dell'Air ed Ennio Cascetta, assessore Regionale ai trasporti (la Regione detiene il pacchetto azionario di maggioranza dell'Air). A fare da cerimoniere, invece, il presidente della Scandone Generoso Benigni. È toccato a Frassetto, però, dare inizio alle presentazioni. Visibilmente emozionato, ha prima parlato brevemente dell'Air Spa, passando poi a spiegare le motivazioni che hanno spinto la dirigenza dell'azienda ad investire nella Scandone. «Proprio oggi - ha spiegato Frassetto - abbiamo approvato il primo bilancio della nostra azienda, nata soltanto il 16 novembre scorso. Abbiamo chiuso l'esercizio del 2001 in attivo. Non potevamo sottovalutare l'importanza della comunicazione con i nostri utenti e la sponsorizzazione della Scandone va vista in quest'ottica. «Ma questa - ha aggiunto Cascetta - è una delle rare occasioni in cui il cuore, il cervello ed il portafoglio vanno d'accordo. Il cuore c'è, perché attorno alla Scandone ho riscontrato una sintonia di affetti che va ben al di là dei confini della città di Avellino. Ecco perché questa opportunità ci ha subito entusiasmato. L'Air è un'azienda sana, coi conti a posto, che può permettersi di sponsorizzare un'altra realtà di eccellenza come è la Scandone stessa. Questa unione permetterà alla Scandone di mantenere un posto in serie A, ma costituirà anche un veicolo importante per trasmettere a tanti potenziali clienti le innovazioni che apporteremo nel nostro servizio. E poi il nome Air sembra fatto su misura per una squadra di basket. Air è anche il soprannome di Michael Jordan». Intanto, grazie alla sponsorizzazione ed al contributo regionale, la verifica di bilancio prevista per quest'oggi (fissata dalla Federbasket) diventa una pura formalità. Il prossimo obiettivo, è ora quello dell'iscrizione al campionato (30 giugno). Ed ora si può cominciare a pensare anche alla costruzione della nuova squadra. Tutto, al momento, è in alto mare, ma nell'ambiente biancoverde già cominciano a circolare i primi nomi di possibili coachdell'Air Avellino. Chiuso definitivamente il "capitolo" Dalmonte, infatti, la rifondazione del team biancoverde dovrà cominciare proprio dal coach. L'ipotesi Phil Melillo è ormai da scartare pienamente. Melillo resterà a Roseto per un'altra stagione. Crescono, invece, le quotazioni di Federico Danna, di Stefano Michelini e di Franco Ciani. E ci sono anche alcune voci che parlano di Pippo Faina. Scelto il coach, sarà la volta dei giocatori. Il roster della Scandone è praticamente azzerato. L'unico atleta ancora sotto contratto, lo sloveno Gregor Hafnar, che sembra però intenzionato a scinder eil contratto. Si parla di un interessamento per Michele Maggioli, in scadenza di contratto a Pesaro, ma il pivot marchigiano ha già altre offerte.
Raffaele Giusto
Fonte: Il Mattino
TAGS
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner