News

Livorno, mercato in evoluzione

Se Cotani andrà a Bologna fari puntati su Shumpert

Siamo già a metà della settimana più calda, almeno tra tutte quelle trascorse sinora. Ma per il mercato del Basket Livorno, certezze ancora non ne arrivano. Fortuna che a saziare i più curiosi ed impazienti c’è comunque tanta carne al fuoco. Innanzitutto, tanto fumo e poco arrosto sulla pista di Luca Vitali. Il play-guardia gioiello della nazionale cadetti, fresco scudettato con under 20 e juniores nazionali della Montepaschi Siena, non arriverà in prestito a Livorno. Il general manager Claudio Crippa ha smentito la voce che voleva via Pera interessata al talento classe 1986.
L’interesse è catalizzato attualmente dalla costruzione di uno starting five competitivo. Il punto fermo Parente pare ormai non traballare più, in più c’è Antonio Porta di scorta. Ma adesso la patata bollente scotta ancora sul perimetro e stavolta nel ruolo di ‘tre’. A questo proposito, le strategie labroniche sembrano aver subito una brusca sterzata. Salgono le quotazioni per un addio anticipato di Simone Cotani. L’ala è sotto contratto fino a giugno 2005 ma la tentazione di palcoscenici più importanti (Fortitudo Bologna) e il suo desiderio di non firmare un prolungamento diventano indizi che potrebbero portare al divorzio. Naturalmente con un “buy out” da pagare a Livorno. Allo stesso tempo allora, riprende corpo l’idea legata all’ex Montecatini Preston Shumpert (uscito da Syracuse university, come a suo tempo Addison e Alexis), impegnato fino a sabato nella Summer League di Salt Lake City insieme all’ex compagno pivot Corsley Edwards e alla guardia ammirata a Fabriano, Drew Nicholas. Elementi buoni nei ruoli ora cruciali dove spendere i visti extracomunitari, cioè 2-3-5.
Per questo, il giemme Crippa ha telefono e fax bollenti, mentre Walter De Raffaele consuma litri di caffè e notti insonni davanti alle dirette via satellite di Sky. Sul video, avrà notato che il bomber delle Marche non sta convicendo un granchè gli Atlanta Hawks: 10’ e 2 punti nella vittoria su Seattle, solo 6’ ed a secco nel ko con Phoenix, ma con gli emissari fabrianesi Costa e Procaccini si è lamentato dello scarso ed errato utilizzo da play. Meglio il tandem termale: nelle ultime uscite, per il lungo seguito con attenzione anche da Montegranaro, 11’ e 16’ in campo con 13 rimbalzi complessivi. Per Shumpert invece 20’ e 11 punti con Charlotte, 8’ ed 1 con Portland, ma è rimasto fuori nello stop con Chicago.
Andrea Puccini




Fonte: Il Tirreno
TAGS
Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner