News

Benetton a valanga sul Rjieka

Stasera altro test contro il Lubiana

CODROIPO. Non era un avversario, il Rjieka, di primo livello: più o meno una discreta squadra di Legadue. Ma non per questo la Benetton ha preso la serata come una scampagnata a Codroipo: nessuno sconto, ci ha dato dentro da subito e ne è venuto fuori un +33 che davvero parla da solo. Dai ragazzi di Messina (arrivato solo all'ultimo quarto dalla riunione degli arbitri ad Imola) non si pretendevano cose mirabolanti, solo qualche passo avanti sulla strada della migliore condizione e dell'affiatamento. E soprattutto una prestazione concentrata e volitiva. Obiettivi raggiunti, anche perché il gruppo con Edney e Bulleri è tornato al completo, ed è stato recuperato pure Nemeth, vittima nell'ultimo allenamento di una distorsione alla caviglia. La cronaca della gara praticamente non esiste: già quasi 20 punti al riposo, con un grande Nicola a sparare bombe (quattro consecutive), Edney a mettere pressione in difesa (otto palloni recuperati, sei nel primo tempo, in 22' totali d'impiego) e a far capire che la voglia di impegnarsi c'era tutta, con il consueto apporto anche di capitan Pittis, il collante. Pasquali e Molin, per una sera titolari alla pari della panchina biancoverde, hanno ovviamente fatto ruotare tutti i giocatori e sei di loro sono andati in doppia cifra, a testimonianza che l'importante era perfezionare il gioco di squadra. «Sì, volevamo trasformare il solito allenamento normale in avvenimento agonistico, contro avversari che non conoscessero i nostri giochi - spiega Renato Pasquali - e credo che ci siamo riusciti. E' stato importante vedere una Benetton metterci sempre una certa intensità, anche quando il vantaggio si era fatto molto consistente».
E Lele Molin aggiunge: «Ci è piaciuto l'atteggiamento della squadra, sempre alla ricerca del gioco. Tecnicamente non c'è molto da dire, abbiamo provato delle cose che si erano già viste a Urbino: adesso aspettiamo la partita contro il Lubiana, che certamente sarà più ostica di questa».
Infatti stasera a Gorizia i tricolori sosteranno un'altra amichevole, contro una formazione che farà l'Eurolega e che notoriamente è avversario da prendere con le pinze. Coach Tomo Mahoric, l'erede del mitico Sagadin, dispone di buoni talenti come Josko Poljak sotto i tabelloni, Stipe Modric e Roberts Stelmahers, esterno lituano proveniente dall'Ulker Istanbul. Le risposte che avrà Messina saranno più attendibili. (si. fo.)

BENETTON-RJIEKA 104-71
BENETTON TREVISO: Nicola 16 (5/8 da tre), Edney 12 (4/6, 1/1), Langdon 17 (3/5, 2/4), Pittis 2, Marconato 16 (7/7), Bulleri 6 (1/4, 0/2), Loncar 11 (4/8), Stojic 11 (3/4, 1/4), Nemeth 3 (1/2 da tre), Markoishvili 6 (2/2 da tre), Lorant 4 (2/2). All.: Messina.
RJIEKA: Stemberger 18 (4/9, 2/7), Devcic, Petrovic 4 (1/5), Karamatic, Cekada 18 (0/2, 5/7), Salamun 2 (1/7), Genjac 13 (5/12, 1/7),, Stegniaic 13 (5/8, 1/4), Budinic 2, Velcic (0/5, 0/1). N.e.: Perban e Vrban. All.: A. Boskovic.
ARBITRI: Roja-De Rossi.
NOTE: parziali: 25-12; 57-28; 79-52. Tiri da tre: Benetton 12/23; Rjieka 9/20. Tiri da due: Benetton 24/36; Rjieka 16/48. Rimbalzi: Benetton 38 (5 off; 33 dif, 8 Marconato); Rjieka 31 (13 off, 18 dif, 7 Genjac e Stegniaic). Perse-recuperate: Benetton 26-32; Rjieka 30-28. Assist: Benetton 9 (4 Edney); Rjieka 3. 5 falli: Stegniaic al 34'.
Fonte: La Tribuna
TAGS
Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner