News

Green e Watson, paura passata

Gli esami sui due infortunati a Milano escludono lesioni gravi: resteranno a riposo un paio di giorni

Come sta la Fortitudo? Con tre giocatori infortunati: Green, Rombaldoni e Watson. Chiaramente non bene, anche se nella giornata di ieri le cose sono un po’ cambiate. Partiamo dal centrone statunitense fermatosi a Milano dopo aver subito un colpo alla coscia. L’ecografia eseguita ha rilevato la presenza di un lieve ematoma al quadricipite femorale sinistro. L’assorbimento della lesione sarà costantemente valutato nelle prossime ore, e appena guarito tornerà ad allenarsi.
Diverso il discorso per Nate Green. Sempre ad Assago l’esterno biancoblù ha dovuto lasciare prematuramente il campo per una ginocchiata all’altezza dell’anca destra che, nell’azione successiva, ha costretto l’articolazione a un movimento non naturale provocando una distrazione. Ieri il giocatore statunitense ha svolto un vero e proprio tour de force radiologico. Si è partiti con una ecografia, poi si è passati ad una tac dell’articolazione coxofemorale, per concludere con una risonanza magnetica del bacino.
Il risultato di tutte queste indagini è stato molto confortante. Risentimento all’adduttore della coscia destra e un ematoma nel muscolo semitendinoso. In sostanza, visto il quadro clinico, nei prossimi giorni Green dovrà rimanere a riposo, ma già giovedì dovrà ripetere gli esami per verificare il grado di guarigione e quindi quando poter riprendere gli allenamenti.
Ieri, infine, Rodolfo Rombaldoni ha iniziato a correre senza forzare e anche per lui è previsto un controllo a metà settimana. Un caso difficile il suo, in quanto praticamente non esiste clinica su una lesione del genere, ma come accadde un anno fa con un problema molto più delicato (l’aritmia di Martin Rancik) ancora una volta lo staff medico biancoblù ha dimostrato tutta la sua competenza nell’ambito della medicina sportiva.
Salvo complicazioni, dunque, a fine settimana la risposta alla domanda come sta la Fortitudo dovrebbe essere molto meglio. Intanto, dopo l’eliminazione dall’Eurolega e con un campionato molto equilibrato ancora lungo, la Benetton pensa a rinforzarsi: in prova è arrivato Chris Booker, centro di 208 centimetri, classe 1981, che ha giocato in Turchia col Fenerbahce.
m. s.
TAGS
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner