News

Benetton in vetta

Il primato in classifica fortifica e rafforza il morale della Benetton , capace di prendersi la rivincita dopo 10 mesi sull'Armani Jeans Milano. "Siamo stati bravi - afferma Marcus Goree, uno dei quattro dell'ultima stagione conclusasi con la sconfitta in gara 5 di semifinale contro i milanesi al Palaverde - ma d'ora in avanti non possiamo fare altrimenti. C'è solo un obiettivo da perseguire, ovvero vincere sempre. Ci siamo riusciti contro Milano, pur giocando bene solo un tempo. Era fondamentale non perdere".

C'è però qualcosa che ha stonato. Il patron Gilberto Benetton commenta infatti così i fischi all'ex Massimo Bulleri: "Sono stati ingrati - afferma - perché Massimo ha sempre dimostrato in questi anni di essere stato un giocatore leale e che ha dato tantissimo alla causa biancoverde. La sua scelta di approdare a Milano non doveva assolutamente intaccare l'immagine ed il ricordo che tutti abbiamo di lui qui a Treviso".

Il diretto interessato si limita a fare l'analisi del match, ma poi si sofferma anche sui fischi dei tifosi trevigiani: "Nel primo tempo siamo stati inguardabili - confida Massimo Bulleri, sempre sorridente e disponibile - però nella ripresa è uscita la vera Armani. Non è però bastata, quindi torniamo a Milano con una sconfitta che era evitabilissima. Però dopo il -27 potevamo anche imbarcare acqua ed affondare; invece siamo stati bravi a non mollare. Chiaro, se ti trovi a rimontare un divario così in casa è già difficile, figuriamoci in soli 20' ed in trasferta, in un campo come il Palaverde, difficilissimo da espugnare. I fischi? Rispetto chi ha avuto il piacere di applaudirmi ed anche quelli che invece hanno sentito il bisogno di contestarmi. Ti confesso però che devo essere l'unico giocatore che viene fischiato in tutti i palazzetti dove vado, nessuno escluso. Incredibile".

Emozionato alla prima nella Marca?

"Sì, ero emozionato - chiosa - soprattutto nel pre-partita. Ringrazio comunque Maurizio Gherardini (giemme Benetton , n.d.r.) perché ha voluto premiarmi nonostante ci fosse nell'aria il disappunto della curva". «Bentornato BullEuri» lo striscione apparso prima del match in Curva.

"Siamo stati molto bravi - dice Zisis, al rientro davanti al pubblico di casa dopo 4 mesi - e sono felice perché abbiamo respinto l'assalto di una diretta concorrente. Non era facile tenere il ritmo alto per tutti i 40', così ci siamo quasi accontentati di giocarne 20. Però il risultato non è mai stato in discussione, perché così possiamo fare grandi cose. Basterà riuscire a tradurlo anche in trasferta. E sarà il nostro passo successivo".

Francesco Maiano
Fonte: Il Gazzettino
TAGS
Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner