News

De Pol in biancorosso, forse se pol...

Nei primi giorni della prossima settimana si conoscerà la decisione di Sandro

TRIESTE - Stando al bilancio varrebbe la regola tutta triestina del «no se pol», ma si può fare un’eccezione per De Pol. E così, anche per le casse asfittiche della Pallacanestro Trieste, un sacrificio può essere possibile. La società ci prova e lunedì scorso ha formalizzato al giocatore, tramite l’agente Riccardo Sbezzi, una proposta per concludere la stagione a Trieste.
Un’offerta in linea con le possibilità di una società che non può permettersi follie ( si parla di una somma vicina ai 50 mila euro) ma che sta cercando di fare il possibile per regalare ai suoi tifosi l’emozione di rivedere il «mulo» cresciuto sotto l’ala protettrice di Boscia Tanjevic in biancorosso. Adesso la palla passa in mano a De Pol che nei prossimi giorni dovrà decidere se accettare o meno l’offerta. Una soluzione possibile e logica visto che Alessandro si allena da lungo tempo con Trieste e che, considerando i quindici mesi di assenza dal parquet, troverebbe nella sua città l’ambiente ideale per rilanciarsi. Un affare per Alessandro, che può sfruttare l’opzione come un valido investimento per tornare protagonista in campionato e, perché no, anche con la nazionale di Carlo Recalcati, un’idea buona anche per Trieste che potrebbe approfittare del rientro di De Pol per incrementare la presenza di tifosi al PalaTrieste.
«Stiamo riflettendo sulle offerte che ci sono arrivate – conferma il procuratore del giocatore, Riccardo Sbezzi –. Confermo il fatto che c’è stato un pour parler con Trieste, ma stiamo valutando anche altre soluzioni. De Pol ha ricevuto un paio di offerte dalla Spagna, due da società di LegaDue e tre da formazioni di serie A. Nei primi giorni della prossima settimana prenderemo una decisione».
Aspettando De Pol, la Pallacanestro Trieste continua a lavorare in vista del rientro in campionato previsto domani contro la Virtus Roma. Una squadra che si è ritrovata al completo dopo la sosta di due settimane e che giovedì sera, a Treviso nell’amichevole contro la Benetton, ha dimostrato di essere in salute. Le indicazioni più positive della sfida di Castelfranco contro i campioni d’Italia di Ettore Messina sono arrivate da Erdmann, che ha confermato di aver superato i problemi alla caviglia disputando una buona gara e confermandosi pronto per il rientro.
Un’amichevole fortemente voluta da Cesare Pancotto per consentire alla squadra di riprendere il ritmo partita dopo le due settimane di pausa e per mettere i suoi giocatori di fronte alle difficoltà che troveranno nelle prossime trasferte di campionato e coppa Uleb.
Dopo la sfida di domani contro la Virtus Roma di Carlton Myers, infatti, la Pallacanestro Trieste volerà in Germania per affrontare nella prima giornata di ritorno di coppa Uleb i tedeschi del Rhein Energie Colonia quindi concluderà il trittico di trasferte con la sfida di Milano contro la Pippo di Attilio Caja. Un programma pesante per Trieste che tornerà al PalaTrieste appena mercoledì 11 dicembre per la gara di Uleb contro i francesi dello Chalon.
Oggi, intanto, l’anticipo dell’undicesima giornata di campionato propone la sfida tra Virtus Bologna e Pippo Milano. Gara in programma al PalaMalagutti di Casalecchio di Reno il cui secondo tempo verrà trasmesso in diretta dalle 18 su Raitre.
Lorenzo Gatto
Fonte: Il Piccolo
TAGS
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner