News

Lacey non vuole mancare alla sfida dei giganti

Il pivot Scavolini, infortunatosi a Livorno, spera di poter essere in campo domani al Bpa: «Almeno cinque, dieci minuti»

PESARO - Da ieri la squadra si è ricomposta, ma Ken Lacey lavora ancora per conto suo. Il fighter con casa a New York ha passato le (brevi) vacanze con un dolore lancinante alla gamba, rimediato in uno scontro di gioco due domeniche fa, a Livorno.
«Ho preso un colpo da Richardson e Santarossa, dopo appena un minuto di gioco - chiarisce il biondo con passaporto irlandese, che tra una decina di giorni ritroverà la sua ex Biella - e l’impatto della gamba è stato morbido. L’ematoma non si è ancora del tutto riassorbito, ma la situazione migliora ogni ora che passa».
Il pivot titolare della Scavolini si è dedicato al nuoto e alla corsa, ma non al basket. «Ho fatto un po’ di tutto per riprendermi, e le terapie dello staff medico mi stanno rimettendo in sesto».
La pausa è caduta a puntino... «Vero, è stata una fortuna. Sto lavorando da solo, ma domani (oggi -ndr) spero di tornare a farlo con i miei compagni».
Conta di essere in campo domani?
«E’ quello che spero e che credo - rassicura il centro 24enne - Spero di aiutare un po’ la squadra, cinque minuti, dieci minuti... non so. E’ difficile dirlo adesso».
Avellino conta diversi lunghi pericolosi, a cominciare da mister rimbalzo Grgurevic, uno dei personaggi di spicco dell’intero campionato... «Vedremo. Mi auguro di esserci anch’io. Non conosco troppo bene la formazione di Markovsky, a livello di singoli, ma abbiamo studiato il loro sistema di gioco. La gara di domani è importantissima per la nostra stagione, finalmente torniamo al Bpa Palas e davanti al nostro pubblico non possiamo fallire».
Giovedì è rientrato Christoffersen. Cosa le ha raccontato, il danesone, dell’esperienza in Nazionale? «Chris è sempre contento, il sorriso non se ne va mai dalle sue labbra. Ha detto che è stata un’avventura divertente, un’occasione nella quale è potuto restare in campo per molti minuti».
Era la prima volta in assoluto per lui... «Già! Ricordo la mia prima convocazione nella nazionale irlandese...».
Adesso è tutto finito? «Dopo l’anno scorso mi sono preso una pausa per concentrarmi meglio sul campionato».
Se lei sarà a mezzo servizio, domani, per Chris lo spazio e le responsabilità aumenteranno... Gli ha parlato? «Non ancora - chiude Lacey - In questi giorni sono stato molto da solo. Ho pensato a guarire...».
Oggi, alle 13 su Radio Città, l’ospite di Radio Basket è Misha Beric.
Camilla Cataldo
Fonte: Il Messaggero
TAGS
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner