News

Pierrel, Vacirca chiede tempo per concludere le trattative

Si allontanano i possibili obiettivi del centro Zacchetti, e dell'ala belga Van Rossom

È rientrato ieri sera Gian Maria Vacirca e il direttore sportivo della Pierrel da oggi sarà intensamente al lavoro per cercare di piazzare un colpo importante già in questa settimana.
«Abbiamo in piedi diverse trattative- ribadisce il giovane dirigente milanese- ma chiedo di pazientare poiché dobbiamo sempre fare i conti con il budget messo a disposizione dalla società. Pur tuttavia speriamo che qualcosa di concreto possa aversi all'orizzonte e magari, chi lo sa, augurandoci di poterlo annunciare nei prossimi giorni».
Intanto tre possibili obiettivi sono quasi tutti scappati via. Ieri la Tisettanta Cantù ha annunciato l'arrivo in Brianza di Joel Zacchetti, ala-centro di 208 centimetri, in uscita dalla Snaidero Udine e sul quale Capo d'Orlando aveva fatto una sorta di "pour parler" con il procuratore del giocatore ma senza intessere una trattativa vera e propria. Tra l'altro Zacchetti rientrava nel ristretto novero di giocatori italiani puri sui quali poter ambire anche se dal costo elevato visto che Vacirca ha assicurato che la nuova Orlandina cercherà di dotarsi di un italiano di qualità che possa addirittura partire in quintetto.
Poi si è fatta in salita la strada che porta al play-guardia belga, in uscita da Ostenda, Sam Van Rossom. Sul giocatore, come noto, oltre alla Pierrel c'è l'interesse della Scavolini Pesaro e dell'Armani Jeans Milano che, per ricostruirsi, non sta badando a spese. Pesaro è sempre in vantaggio con una novità: quella che Milano, piombata sul talento fiammingo con una forte offerta, potrebbe mettere sotto contratto Van Rossom e darlo in prestito proprio a Pesaro, testarne così le qualità nel campionato di serie A e poi riprenderselo tranquillamente tra un anno.
E questa possibile operazione, sull'asse fra due delle società più nobili della storia cestistica italiana, spiazzerebbe l'Orlandina che, solo con un colpo di reni, leggi sostanziosa offerta, potrebbe superare i due sodalizi biancorossi.
Infine si apre una piccolissima speranza ma appare come una esile fiammella per la riconferma di Rolando Howell che, dalla sua bocca, ha ufficialmente annunciato il matrimonio con il rito civile, per il 12 agosto prossimo al Comune di Capo d'Orlando, con una giovane locale, Marica Gazia, come da noi anticipato da un mese circa.
«Esiste qualche possibilità affinché resti a Capo d'Orlando?- dice Howell-. Sì, ma preferisco non dire altro».
Sul lungo americano c'è una precisa richiesta dell'ambizioso Brindisi, neo-promosso in Legadue e del suo coach, l'ex-biancazzurro Giovanni Perdichizzi.
«Confermo- afferma Howell- di avere parlato ma non posso dire nulla di più».
La verità sta nel mezzo: il desiderio del presidente Enzo Sindoni è quello di riconfermare il giocatore ma la priorità delle decisioni spetta a chi le scelte le fa per la squadra: coach Meo Sacchetti. L'intenzione del tecnico è quella di avere in organico un centro titolare con caratteristiche differenti visto che, senza gli inneschi del "pick and roll" di Pozzecco, uno agile e forte difensivamente ma non energico come Howell, ne soffrirebbe.
Giuseppe Lazzaro
TAGS
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner