Ultimissime

Becirovic: 'La Virtus ha il fattore campo ma la Lottomatica ha il talento per batterla'

Becirovic: 'La Virtus ha il fattore campo ma la Lottomatica ha il talento per batterla'
A Bologna, alla Futurshow Station, al via la Final Eight di Coppa Italia. Alle 20.30, la Virtus Roma se la vedrà con l’altra Virtus, quella bolognese che ospita e organizza la manifestazione. E’ il secondo anno consecutivo che la Lottomatica se la deve vedere con La Fortezza ai quarti di finale. L’anno scorso vinsero i padroni di casa e la squadra allenata allora da Repesa fu costretta a tornare subito a casa. Quest’anno, sulla panchina c’è Gentile, per la prima volta a guidare una squadra alla Finale di Coppa Italia. Un esordio per lui così come per Ruben Douglas, neo-acquisto del club capitolino, che domani vestirà per la prima volta la maglia della Lottomatica. La squadra è partita per Bologna questa mattina in treno; oggi pomeriggio e domattina in programma gli allenamenti.

HANNO DETTO:

NANDO GENTILE: “Ci aspetta un appuntamento molto importante, a cui teniamo molto. Roma non vince un titolo da troppi anni e faremo il massimo per cercare di portare a casa la Coppa. Certo, non sarà facile perché Siena resta la squadra più forte, domina in Italia e in Europa e in questo momento lei è la favorita, ma in queste partite in cui ti giochi il tutto per tutto, ogni cosa può succedere. Ad esempio, lo scorso anno nessuno si aspettava che Avellino avrebbe vinto. Non sarà facile anche perché affrontiamo i padroni di casa, una squadra pericolosa fatta di giocatori esperti e di talento che sta riacquistando fiducia ed è in un buon momento. Ma noi siamo tranquilli, ci alleniamo con tranquillità e queste ultime due sconfitte non hanno cambiato nulla. Restiamo secondi in campionato e affrontiamo questa nuova sfida con la massima fiducia. Douglas? Allunga ulteriormente la panchina, può portare energie fresche. Proprio l´energia mentale e fisica fra viaggi e partite ci è venuta a mancare e lui può darci una mano. E potrebbe giocare qualche minuto anche Gigli: la radiografia di controllo che ha fatto fa ben sperare e ieri il giocatore si è allenato bene con la squadra. Siamo fiduciosi”.

RUBEN DOUGLAS: “Inizio subito con una bella sfida. Da ex fortitudino mi aspetto di tutto dai tifosi virtussini de La Fortezza, credo mi diranno di tutto sia in campo sia entrando e uscendo dagli spogliatoi, cercheranno di disturbarmi in qualsiasi modo. Ma Bologna è così, divisa in due fra Virtus e Fortitudo. Sono orgoglioso di essere ricordato per il tiro-scudetto allo scadere della Fortitudo. Io cercherò di dare tutto l’aiuto che posso alla mia nuova squadra”.

SANI BECIROVIC (nell’intervista pubblicata sul numero di SuperBasket in edicola questa settimana): “La Virtus Bologna ha il fattore campo e questo vuol dire tanto. Ma noi abbiamo il talento per poterli battere. La strada non è facile, ma io credo in questa squadra. Andiamo step by step e speriamo di arrivare in fondo. L’accoglienza dei tifosi virtussini? Non sarà facile, lo so. Ma sono pronto. Io non ho più scheletri nell’armadio, li ho puliti tutti. So che quella gente che mi urla contro non vuole capire come sono andate le cose, amen. Tanti virtussini quando mi vedono mi stringono la mano e mi dicono che sono con me. Nello sport è così, o ti amano o ti odiano. Quello che ho passato con la Virtus nella mia mente è cancellato. Tutto sin dall’inizio era molto difficile, anche il mio rapporto con Messina, ero giovane e per la prima volta fuori dal mio paese. Già l’impatto era complicato, poi è successo quel che è successo. L’unico modo per ritornare a provare l’amore e la felicità che porta il gioco della pallacanestro era di cancellare tutto dalla mia testa, altrimenti oggi sarei stato un serial killer. Ero incazzato, arrabbiato, vedevo tutto nero. Però la famiglia, gli amici ed il mio personal trainer Miki Starcevic non mi hanno mai lasciato solo. La gente diceva che non stavo bene, zoppicavo, e tante altre cose, ma tutto questo non mi dava fastidio, l’importante era esserci di nuovo. E qualche anno dopo è arrivata la Fortitudo. Per me è stato un sogno, perché ho potuto dimostrare di nuovo chi ero. La cosa più bella sono stati i due derby vinti, dove ho giocato alla grande, chiudendo del tutto i vecchi conti col passato”.



FORMAZIONI:

Lottomatica Roma - 5 Giachetti Jacopo, 6 Gigli Angelo, 7 Becirovic Sani, 8 Tonolli Alessandro, 9 Hutson Andrè, 10 Casale Giulio, 11 Jennings Brandon, 12 Brezec Primoz, 13 Datome Luigi, 14 De La Fuente Rodrigo, 17 Douglas Ruben, 18 Gabini Roberto, 20 Jaaber Ibrahim. Coach Gentile Nando

La Fortezza Bologna – 5 Ford Sharrod, 6 Koponen Petteri , 7 Blizzard Brett, 8 Arnold Jamie, 9 Alex Righetti, 11 Boykins Earl, 12 Giovannoni Guilherme, 14 Chiacig Roberto, 15 Langford Keith, 18 Malagoli Riccardo, 20 Vukcevic Dusan, 24 Terry Reyshawn. Coach Boniciolli Matteo



EX: Righetti, Chiacig, Becirovic.



PRECEDENTI: I precedenti tra le due Virtus sono 80: 28 quelli vinti dai capitolini, 52 quelli vinti dalle V Nere. All’andata di Regular Season, giocata il 30 novembre 2008, vinse all’overtime la Virtus Bologna per 86-80: per Roma i migliori furono Hutson (27 punti) e Jaaber (13 punti), per la Virtus bolognese decisivi furono Boykins (20 punti) e Righetti (18 punti).



STATISTICHE & CURIOSITA’ CAMPIONATO: la Lottomatica segna di media 85.53 punti, La Fortezza invece ne segna di media 79.47. La Virtus Roma tira da due con un il 55.63% di realizzazione, la Virtus Bologna con il 53.16% di realizzazione.

Nel tiro da tre meglio Bologna con il 38.55% dei tentativi messi a segno, Roma invece con il 34.89% di realizzazione.

Al tiro libero Roma più precisa con il 79.02% di realizzazione, Bologna tira dalla lunetta con il 74.81% di realizzazione.

Sotto le plance a rimbalzo registrano le stesse cifre (35.37 i rimbalzi romani contro i 35.68 rimbalzi bolognesi). La Fortezza è la migliore per rimbalzi difensivi catturati (25.95 a partita contro i 23.95 della Lottomatica), nei rimbalzi offensivi la Lottomatica meglio Roma (11.42 a partita contro i 9.47 di La Fortezza).

I migliori realizzatori sono Boykins per le V Nere (15.79 punti di media) e Hutson per Roma (13.95 punti di media).

Gli assist-man delle due squadre sono Becirovic e Boykins (3.35 e 3.53 a partita).

I migliori a rimbalzo Ford (con 9.25 a partita e primo posto nella classifica delle stoppate, ne fa quasi due a partita) e Hutson (6.32 a partita).



LOTTOMATICA IN COPPA ITALIA:

La Virtus Roma targata Il Messaggero giunse in finale di Coppa Italia nell’edizione 1990 a Forlì contro la Knorr Bologna (vinse la Virtus bolognese per 94-83). Nel 2006 la Lottomatica perse di nuovo la finale, sempre a Forlì, contro la Carpisa Napoli per 85-83 dopo un tempo supplementare. Nella Final Eight dello scorso anno a Bologna, la Virtus uscì ai quarti battuta dai padroni di casa de La Fortezza Bologna per 75-69.



TV, RADIO E WEB: La partita sarà trasmessa in diretta televisiva su SKY SPORT 2, 16:9 e HD a partire dalle ore 20.30. La partita sarà trasmessa in diretta streaming a pagamento su YALP! di Rosso Alice ( http://www.yalp.alice.it/video/sport/live/basket/index.html )

Radiocronaca integrale in diretta sulla radio ufficiale della Virtus Roma Rete Sport (105.6 FM), su Radio Radio (104.50 FM), Radio ERRE 2 (107.65 FM).

Aggiornamenti su www.virtusroma.it





TAGS
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner