Intervista

Finelli: 'Contro Biella fondamentale attaccare con equilibrio'

Superata con qualche rammarico ma anche con soddisfazione### la Final Eight di Coppa Italia, la Premiata (7ª con 18 punti) si rituffa in campionato con qualche certezza in più e molta curiosità derivante dal verificare sul parquet del nuovo Palasport di Biella, contro l’Angelico (10° con 16 punti), i positivi input che sono scaturiti dalla bella prova di Bologna contro la Benetton Treviso. L’inserimento del Greco Vasileiadis è ormai compiuto e proprio contro i Veneti Costas ha mostrato qualità di giocatore da top team, completando alla grande il settore guardie e dando così sicurezza a tutta la squadra che sa di poter contare su un protagonista in più. Inoltre, la prematura uscita di scena dalla Coppa Italia, ha offerto come piccola consolazione la possibilità di dare ai giocatori un giorno in più di riposo che potrebbe essere prezioso in vista del rush finale, quantomai insidioso (vedere calendario ma con questo roster anche tutto da gustare), che deciderà l’esito di questa lunga, difficile ma stuzzicante stagione.

“Noi volevamo vincere contro Treviso – sono le parole di coach Finelli – ed andare in semifinale. Poi avremmo riposato un giorno in più successivamente anche se bisogna ammettere che la sosta che ne è seguita è stata molto utile sia dal punto di vista fisico che da quello mentale. Però il rammarico per come quella gara contro la Benetton ci è sfuggita, resta”.

Adesso c’è Biella, una squadra storicamente ostica per la Sutor e che gioca una pallacanestro con caratteristiche opposte alle vostre.

“L’Angelico in casa ha un ruolino di marcia impressionante e gioca un basket molto atletico, dettato dalle caratteristiche dei suoi giocatori che sfruttano appunto l’atletismo per alzare i ritmi e correre in contropiede. Col loro atletismo, i Biellesi vanno molto a rimbalzo che sfruttano poi per aprire il gioco in velocità con vivacità e talento”.

Quindi, una volta di più, la chiave della partita sarà la lotta a rimbalzo?

“La chiave fondamentale credo che sarà nel nostro attacco e nel ritmo che riusciremo a dare alla partita: con un attacco equilibrato, potremo abbassare le palle perse e creare il giusto bilanciamento difensivo per impedire a loro di esaltarsi in velocità. Poi, l’evidente gap atletico che esiste fra noi e loro, sarà da colmare con tagliafuori, sacrificio e 5 giocatori che vanno a rimbalzo”.

Precedenti – Arbitri – Media: Angelico e Premiata si affrontano per la 6ª volta in Serie A e finora il fattore campo è sempre stato rispettato, con Montegranaro in vantaggio 3-2 proprio in virtù del successo dell’andata per 70-66. A dirigere la gara sono stati designati Gianpaolo Cicoria di Milano come 1° Arbitro, Massimiliano Duranti di Cascina (PI) come 2º Arbitro e Massimiliano Filippini di San Lazzaro di Savena (BO) come 3º Arbitro. La partita sarà trasmessa in diretta su Gammaradio, che si riceve su quasi tutto il territorio Marchigiano e Radio Smile che irradia su Fermo e Macerata, a partire dalle 18,10. Lunedì alle ore 21,05 su TVRS la differita video.

TAGS
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner