News

Il Banco di Sardegna Sassari accorcia le distanze in Gara 3 con l'Umana Reyer Venezia e riapre la serie

Il Banco di Sardegna Sassari accorcia le distanze in Gara 3 con l'Umana Reyer Venezia e riapre la serie

Vittoria in Gara 3 per il Banco di Sardegna Sassari (nella foto Spissu) che accorcia le distanze nella serie battendo l’Umana Reyer Venezia che conduce ancora per 2-1. La squadra di coach Pozzecco e quella di coach De Raffaele di rincontreranno per Gara 4 sempre in casa della squadra sarda.


Giù il gettone e arrivano i primi due punti di Bilan e Burnell firma il parziale di 4-0 in favore dei padroni di casa, De Nicolao sblocca la Ryer per il -2 ma Gentile punisce la difesa avversaria dalla lunga distanza; il Banco di Sardegna è sul +8 con la tripla di Bendzius. Torna a segnare la squadra veneta con Watt ma Bilan non ci sta e va a referto con il suo quarto punto di serata, bomba importante anche per Spissu e il vantaggio ora è in doppia cifra; Daye trova il primo cesto dal perimetro per gli oro granata. Ancora Daye con il suo sesto punto per il -5 ma Katic è preciso a cronometro fermo, Sassari ancora a +9 con la prima realizzazione di Happ e dopo i primi dieci minuti la squadra di casa è in vantaggio su Venezia con 10 lunghezze di vantaggio.


Secondo quarto con il canestro in penetrazione di Treier ma arrivano anche i primi due punti nella sua nuova squadra per Jerrells, quinta tripla sassarese ad opera di Gentile per il +12 e Bilan nel pitturato con il semigancio aumenta il gap. Jerrells segna con la specialità della casa ma Katic trova un importante gioco da tre punti, la Dinamo è a +17 con Spissu che non sbaglia dall’arco dei 6,75 e Tonut con una entrata vincente trova i primi due punti del match. Happ segna, subisce il fallo e realizza l’aggiuntivo e il numero 7 veneziano ne mette a referto altri tre, ancora il centro ex Fortitudo con un bel cesto ma Tonut prende ancora la mira da lontano e centra il bersaglio. Dopo i due punti di Burnell le due squadre vanno negli spogliatoi con il Banco di Sardegna in vantaggio sulla Reyer con un punteggio parziale di 46-26.


Si torna sul parquet con Tonut che ne appoggia due al vetro in contropiede e poi anche Stone entra nell’incontro con una tripla, Gentile assalta il ferro e segna il suo ottavo punto e Bilan con due liberi ristabilisce il +20. Burnell amplifica il divario e sempre l’ex Cantù scrive il massimo vantaggio sardo con 24 lunghezze di vantaggio, ancora Tonut con il dodicesimo punto prova a rimanere in partita ma dall’altra parte Katic è una sentenza dalla lunetta. Mazzola prova a dare una scossa con la conclusione vincente dalla lunga distanza e Happ appoggia il suo nono personale, torna a fare cesto anche Daye che poi risponde ancora una volta alla soluzione offensiva di Happ. Alla mezzora di gioco la squadra di coach Pozzecco è ancora in vantaggio nel punteggio su Venezia con 19 lunghezze di distacco.


Ultimi dieci minuti che iniziano con l’ottavo punto di Jerrells e Mazzola firma il parziale veneto di 6-0 immediatamente cancellato da Bendzius con il bersaglio grosso, gioco da tre punti di un ottimo Tonut questa sera per il -13. Punto numero 17 per il giocatore italiano a disposizione di coach De Raffaele ma Bilan dona ossigeno ai suoi su assist di Gentile, Stone con la seconda bomba della serata per il -10 ma Bendzius risponde con la stessa moneta. Burnell ci mette altri tre punti fondamentali nel’economia della gara e Daye a cronometro fermo lima il -14, Bendzius non smette di segnare dal perimetro e alla fine arriva il successo per il Banco di Sardegna Sassari che batte l’Umana Reyer Venezia con un punteggio finale di 75-60 e porta la serie a Gara 4.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner