Super coppa

Discovery + Supercoppa - Quarti di finale: l'Happy Casa Brindisi è la seconda semifinalista, Banco di Sardegna Sassari sconfitto 76-66

Discovery + Supercoppa - Quarti di finale: l'Happy Casa Brindisi è la seconda semifinalista, Banco di Sardegna Sassari sconfitto 76-66

Vince e convince l’Happy Casa Brindisi di Frank Vitucci, che batte il Banco di Sardegna Sassari 76-66 e strappa il pass per la semifinale di lunedì (ore 18), dove incontrerà la vincente del match tra l'Armani Exchange Milano e la Nutribullet Treviso. La doppia doppia di Nick Perkins (21 punti e 10 rimbalzi) e la solita prova di spessore di Gaspardo (11 punti e 4 rimbalzi), trascinano i pugliesi al successo sulla formazione di Cavina, a cui non bastano quattro uomini in doppia cifra – Bendzius, Logan, Clemmons e Burnell – per portare a casa la partita.


Nick Perkins e Mekowulu protagonisti in avvio (4-4), prima del tentativo di fuga brindisino, condotto da Gaspardo e Visconti che, con un gioco da 4 punti, regala ai suoi due possessi pieni di vantaggio (10-4). La difesa di Sassari fatica a contenere la fisicità e l’energia di Nick Perkins, che domina i tabelloni e toglie momentaneamente dalla partita il suo diretto avversario, Mekowulu, autore di due falli già nei primi 5’. Il vantaggio dell’Happy Casa cresce, arrivando sul +7 (13-6), ma il rientro della formazione di Cavina è feroce, con Logan e Battle a riportare immediatamente le due squadre a contatto, con un break di 6-0 (13-12). La zampata per il sorpasso della Dinamo, però, non arriva, e i pugliesi ne approfittano per allungare nuovamente in chiusura di prima frazione: 18-14 al 10’. Una bomba di Redivo inaugura il secondo quarto e Brindisi ritrova il +7 (21-14) e, mentre l’attacco dei sardi smette di girare, dall’altra parte, Chappell scrive +9 (23-14), obbligando Cavina a chiamare timeout. Al rientro, il Banco di Sardegna riduce in parte le distanze (29-25), grazie alle giocate di Bendzius, prima di crollare nuovamente sotto i colpi di un ispirato Gaspardo: all’intervallo lungo, sono sempre nove i punti che separano le due squadre: 34-25. Il terzo quarto viaggia a fiammate, con Sassari che dimezza subito il passivo con un break fulmineo di 5-0, poi è il turno di Brindisi, trascinata dalle giocate di un super Gaspardo (38-31). Nel momento in cui la formazione di Vitucci sembra aver ripreso il controllo del match, ecco un altro parziale della Dinamo: un 12-5 che non lascia scampo ai pugliesi, per la prima volta, costretti a rincorrere (45-48). Il vantaggio sardo dura, però, una manciata di possessi: nel finale di quarto, infatti, l’Happy Casa confeziona un altro contro-break di 7-0, che vale il nuovo sorpasso: 52-48. L’attacco del Banco di Sardegna torna ad incepparsi in apertura di ultima frazione, sull’altra metà campo, invece, la formazione di Vitucci prova a dare la spallata decisiva. Redivo sale in cattedra, bersagliando il ferro da oltre l’arco (63-52) e Zanelli fa lo stesso, punendo la difesa a zona di Cavina, e siglando il +12 (66-54). Logan tiene in vita i suoi con la specialità della casa, il tiro da tre (66-57), Bendzius lo imita un paio di possessi più tardi, e Sassari si ritrova in ritardo di soli due possessi (70-64). Ma, ormai, è troppo tardi: Brindisi resiste agli ultimi assalti avversari e, con la bomba di Josh Perkins, chiude definitivamente i giochi sul 76-66.


 


 

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner