News

Il derby emiliano all'UNAHOTELS, Fortitudo tradita da Gudmunsson

Buona la prima per l'UNAHOTELS Reggio Emilia di Attilio Caja

Il derby emiliano all'UNAHOTELS, Fortitudo tradita da Gudmunsson

Fortitudo Kigili Bologna - UNAHOTELS Reggio Emilia: 80 - 81

PalaDozza 26/09/2021 18:15

Buona la prima per l'UNAHOTELS Reggio Emilia di Attilio Caja, che passa 81-80 al PalaDozza, battendo la nuova Fortitudo marchiata Kigili. Esordio amaro per Jasmin Repesa (espulso nel finale per doppio tecnico) che, a 15 anni di distanza, ritorna davanti al suo pubblico, senza riuscire però a regalare il primo successo ai biancoblù.

Partenza a razzo della Fortitudo, subito in fuga con le triple di Aradori, Richardson e Benzing (9-3), dall'altra parte è Cinciarini, coadiuvato da Olisevicius, a tenere i suoi a contatto (11-10). Il primo vantaggio reggiano è firmato Candi (14-15), poi, è sempre l'ex di serata, dalla lunga distanza, a dare la prima spallata al match, regalando cinque lunghezze di vantaggio alla UNAHOTELS, al suono della prima sirena: 23-28.
La risposta della Kigili è immediata, ed arriva subito, in apertura di secondo quarto: il 3/3 alla lunetta di Procida e il tiro da sotto di Ashley valgono il 28 pari. Il botta e risposta Richardson-Thompson (31-31), anticipa un lungo monologo biancorosso, caratterizzato da un 10-0 di parziale, che trascina Reggio avanti 41-31. A seguire, Johnson fa toccare ai suoi il massimo vantaggio (+11, 33-44), consolidato all'intervallo lungo, con i liberi di Baldi Rossi: 35-46 dopo i primi 20'. 

Bologna ricuce subito lo strappo ad inizio terzo quarto: in un amen, con le triple di Aradori e Benzing, la Fortitudo piazza un break di 12-1, che vale il -1 (47-48). Tempo di un'altra fiammata dell' UNAHOTELS (+9, 49-58), che la Kigili torna ad incollarsi alla formazione di Caja, con un parziale di 8-0 (57-58).
A fine terzo quarto, un solo possesso separa le due squadre, con Reggio che chiude avanti 61-64.

La Fortitudo mette la freccia ad inizio ultimo quarto (70-66), guidata da Ashley e Aradori, ma viene subito raggiunta, con la Reggiana che approfitta anche del doppio tecnico a Repesa (espulso) per mettere di nuovo la testa davanti (73-74). Poi, una lunga serie di sorpassi e controsorpassi, fino al doppio errore di Gudmunsson: prima lo 0/2 dalla lunetta, poi l'ultimo tiro, per la possibile vittoria, sputato dal ferro. Vince la Reggiana 81-80 che, 14 anni dopo, torna ad espugnare il PalaDozza.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner