News

Vazzoler: ‘Treviso è nel momento cruciale della stagione. Riduzione al 35% della capienza? Fa male’

Il presidente della Nutribullet ha fatto il punto della situazione in vista della sfida di BCL

Vazzoler: ‘Treviso è nel momento cruciale della stagione. Riduzione al 35% della capienza? Fa male’

Il presidente della Nutribullet Treviso, Paolo Vazzoler (nella foto con Russell) ha parlato ai quotidiani locali “Il Gazzettino - Treviso” e “La Tribuna di Treviso” dell’abbassamento della capienza dal 60 al 35%: “Fa male perché è l'ennesi­mo impatto psicologico che ti fa percepire di nuovo un momento di pericolo. In verità, salvo rari casi, non si arrivava mai al 60%, questo per la ritrosia ad usare le mascherine, per la mancata mobilità nel pala­sport, per la riduzione dell'"ef­fetto festa": la partita non è un film, il tifoso partecipa attiva­mente”.

Vazzoler sa inoltre quanto sia importante questa fase della stagione per la sua Nutribullet: “Questo perché a Napo­li e con Sassari, o magari in Un­gheria, nel nostro momento migliore, abbiamo sciocca­mente buttato via 4 punti. Con 16 oggi, pur con tutti i proble­mi, sarebbe stata tutta un'altra storia. Poi chiaramente sono arrivati i momenti di difficol­tà. Non abbiamo sfruttato ap­pieno una condizione entusia­smante nei primi 3 mesi: l'aves­simo fatto ora non ci sarebbe bisogno dei play in e saremmo in Coppa Italia. E pazienza la crisi. Ai ragazzi ho chiesto un regalo: sorridete in campo. Mi­ca lavorano in miniera, il ba­sket è gioia, quando stai bene ed hai fiducia ti diverti giocan­do: serve armonia di gruppo e individuale. E soprattutto tor­nare a difendere bene, non si scappa: se becchi canestri faci­ li si fa tutto più arduo”.

Infine, un occhio anche alla riunione tra i club e LBA che si terrà il 4 gennaio: Ogni possibile soluzione ha pro e contro. Ci confronteremo e va­luteremo. C'è però una differenza rispetto all'anno scorso: grazie al vaccino e, in particolare, alla ter­za dose gli impatti fisici di un contagio si stanno dimostrando blan­di ed è stato possibile limitare le quarantene per chi è entrato in contatto con un positivo. È una bella cosa non solo per lo sport, ma ancor più dal punto di vista sociale”.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner
Media Partner
Media Partner