News

Eurolega: Rodriguez e Delaney glaciali, Milano da urlo sul parquet della capolista Barcellona

Grande prova corale dell’A|X Armani Exchange nel successo catalano

Eurolega: Rodriguez e Delaney glaciali, Milano da urlo sul parquet della capolista Barcellona

Non poteva iniziare in modo migliore il 2022 dell’A|X Armani Exchange Milano in Eurolega. Dopo tutte le difficoltà attraversate a cavallo del nuovo anno solare, i meneghini trionfano sul campo della capolista Barcellona con il punteggio di 73-75, riconquistando la 5ª posizione in classifica.

Dopo un avvio estremamente equilibrato e con entrambe le squadre a caccia del ritmo partita a questo livello, è Rodriguez (15 punti nei primi 20’) a sparigliare le carte, facendo impazzire la difesa blaugrana e siglando l’allungo biancorosso sul 28-34 alla fine del primo tempo. Nella ripresa la sfida entra decisamente nel vivo, con Laprovittola ad accendere la miccia poi alimentata da Mirotic e soprattutto uno straordinario Kuric (22 punti complessivi con 8/9 al tiro). Quest’ultimo mette la firma principale sul break di 23-5 che permette al Barcellona di passare dal -8 al +10 durante la fase centrale del terzo periodo.

In quel momento l’Olimpia mostra carattere e soprattutto una grande coralità: a dare una prima scossa ci pensa Grant con due penetrazioni vincenti, poi tocca a Delaney insaccare triple e canestri uno più difficili dell’altro. Nel frattempo, sull’altra metà campo, Bentil fa un lavoro incredibile su Mirotic mentre Melli e Hines sono letteralmente ovunque per negare qualsiasi canestro facile agli avversari. A 3’ dal termine, l’ex Delaney segna il tiro del sorpasso sul 63-65, prima di lasciare il testimone degli attacchi meneghini al Chacho, il quale indossa i panni dell’assistman aprendo la strada nell’ordine a Melli, Bentil e Hall. Quest’ultimo realizza il palleggio arresto tiro con fallo subito che regala a Milano il +4 con 43” sul cronometro. Anche il Barcellona, dall’altra parte, ha però dei fenomeni assoluti e Kuric lo ribadisce l’incredibile bomba del 70-71; tocca ancora a Rodriguez allora, bravo stavolta a pescare Delaney oltre l’arco per il tiro da tre punti che mette in cassaforte la sfida, nonostante un altro seguente capolavoro di Mirotic e un errore dalla lunetta di Melli. La preghiera finalw di Laprovittola da metà campo, infatti, va ben lontana dal bersaglio.

Ovviamente coach Messina è molto soddisfatto dell’impresa compiuta dalla sua squadra: “Complimenti ai miei perché nel momento peggiore all’inizio del terzo quarto non hanno mollato concentrazione e intensità. Il terzo quarto è stato orribile sia in difesa che in attacco. Ma nel quarto abbiamo aperto il campo, giocato bene, la difesa ha fatto tantissimo, ricordo quattro o cinque possessi di difesa di alto livello in cui non li abbiamo fatti segnare. E, come nel primo tempo era stato decisivo Chacho, nel secondo lo è stato Delaney, sia in attacco che in difesa esprimendosi ad un livello davvero molto alto. In ogni caso, è stata una grande vittoria per noi. Dobbiamo rimanere umili, continuare a lavorare, perché la strada è lunga, ma questo successo ci dà tanta fiducia, è così quando batti le grandi squadre e il Barcellona è una delle legittime pretendenti al titolo, il meglio che puoi affrontare in questo momento”. Il top scorer dell’A|X Armani Exchange è stato Rodriguez (18 punti e 4 assist), davanti a Delaney (15 punti).

Milano tornerà in campo in Eurolega martedì 18 gennaio al Forum contro l’ALBA Berlino visto che il match in programma questo giovedì contro l’UNICS Kazan è stato rimandato causa positività al Covid nella formazione russa.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Supplier
Official Advisor
Official Broadcaster
Official Broadcaster
Media Partner
Media Partner
Media Partner