News

Paulius Sorokas e la situazione della NutriBullet Treviso: “Dobbiamo ricominciare a vincere, ci vorrà un po’ di pazienza”. Iroegbu: “Ora dobbiamo solo lavorare sodo”

I giocatori del club biancoblu hanno parlato su “la Tribuna di Treviso” e “Il Gazzettino – Treviso”

Paulius Sorokas e la situazione della NutriBullet Treviso: “Dobbiamo ricominciare a vincere, ci vorrà un po’ di pazienza”. Iroegbu: “Ora dobbiamo solo lavorare sodo”

Paulius Sorokas, parlando a Silvano Focarelli su “la Tribuna di Treviso”, ha parlato del k.o. in volata sul parquet della GeVi: “Io credo che a Napoli la squadra abbia fatto comunque una prestazione piuttosto solida. Per ottenere i due punti c'è mancato veramente poco: un solo possesso, un errore in meno, una difesa in più e la portavamo a casa. Io credo che siamo sulla strada giusta: so bene che ci vorrebbe una serie positiva ma è meglio compiere un passo alla volta, cioè guardare alla partita che ci aspetta prossimamente ed evitare di spostare troppo avanti l'obiettivo”.

La NutriBullet è al momento al penultimo posto e il calendario prevede subito la sfida contro l’EA7 Emporio Armani Milano (domenica ore 17 su Eleven): “Dobbiamo ricominciare a vincere. Adesso siamo appena tornati da Napoli, ora ricominciamo ad allenarci: direi che in queste situazioni ci vuole un po' di pazienza, ricominceremo a lavorare e sono certo che andrà tutto bene. Arriva una delle migliori squadre italiane ma non solo, anche d'Europa, squadra molto lunga che dispone di tante rotazioni. Ma noi dobbiamo guardare solo a noi stessi: lavoriamo sodo in settimana e domenica proveremo a proteggere il nostro campo. I tifosi ci hanno sempre dato il massimo supporto e la prossima partita vogliamo farli contenti”.

2022deli20nov140.JPG

Così invece Ike Iroegbu, protagonista di una prova da 25 punti e 29 di valutazione, come dichiarato ad Alberto Mariutto su “Il Gazzettino – Treviso”: “Abbiamo giocato un'ottima pallacanestro nel primo tempo, lavorando molto bene di squadra, e questo ci ha permesso di costruire un bel vantaggio. Nel terzo quarto Napoli ha recuperato tutto il gap e ci ha sorpassati, grazie a una grande prestazione offensiva: ci hanno affossato con le altissime percentuali da tre punti, non possiamo concedere così tanti punti in una sola frazione. Poi abbiamo provato a rientrare in corsa per la vittoria, ma avevamo speso troppe energie e non siamo riusciti a conquistare l'aggancio. Abbiamo fatto del nostro meglio, ma non siamo proprio riusciti a chiudere la rimonta. Ora la cosa migliore è che ci chiudiamo nuovamente in palestra, che lavoriamo sodo, studiamo i nostri errori nei video e ci prepariamo per affrontare il prossimo avversario. Dobbiamo capire su cosa dobbiamo lavorare, in modo da farci trovare pronti per la prossima partita, che sarà durissima”.

2022deli20nov120.JPG

Sulla stessa linea c’è Derek Cooke Jr.: “Ci abbiamo messo grinta, energia e orgoglio per rimettere in sesto la situazione e credo che si sia vista la compattezza della squadra. Penso che ce la siamo giocata fino alla fine, però le cose non sono andate come avremmo voluto. Quello che faccio io, soprattutto in attacco, dipende moltissimo dal gioco della squadra. Se gli esterni riescono a servirmi, come nella prima parte del match, allora ho buone opportunità di fare canestro. Viceversa, se gli spazi si chiudono, diventa tutto molto più complesso”.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner