News

Eurocup: Watt e Freeman guidano lo sprint finale per l’Umana Reyer Venezia, Lietkabelis Panaevezys battuto in rimonta

Fondamentale anche l’apporto di Willis per gli orogranata

Eurocup: Watt e Freeman guidano lo sprint finale per l’Umana Reyer Venezia, Lietkabelis Panaevezys battuto in rimonta

L’Umana Reyer Venezia si impone contro il Lietkabelis Panevezys nel Round 5 di Eurocup per 74-71 dopo esser stata anche a -8 nei minuti finali del match. Gli orogranata, saliti ora ad un record di 3-2, sono stati trascinati dai 19 punti e 8 rimbalzi di Watt, i 17 punti e 7 rimbalzi di Freeman e i 14 punti e 9 rimbalzi di Willis.

Partenza a basso punteggio per entrambe le squadre, con Venezia che trova fortune vicino a canestro con Parks e Watt e i lituani che replicano con le giocate in post di Griciunas e un buon Peno. Una bomba di Freeman regala il primo vantaggio ai lagunari sul 7-6. Successivamente, Morris e Willis si scambiano colpi da tre punti, Freeman impatta in contropiede a quota 12 e poi proprio il numero 5 combina con Sima realizzando prima una bomba e in seguito servendo il suo lungo per la schiacciata del 17-14 su cui si chiude il primo quarto. Il Lietkabelis supera poi bene la pressione difensiva avversaria con Maldunas e Griciunas da sotto ma Brooks, Moraschini e Watt in avvicinamento riescono a firmare il primo allungo orogranata sul 25-18. Panevezys però risponde colpo su colpo, pescando benissimo sotto canestro il cento Griciunas, ben imbeccato da Peno. Lo 0-8 di break ospite è fermato da Willis, ma poi Morris e Watt si scambiano una serie di 1vs1 mantenendo l’equilibrio (30-31). Sul finire del primo tempo, una sola tripla di Granger non riesce a fermare uno scatenato Morris, il quale guadagna e realizza i tiri liberi del 33-38, punteggio su cui le squadre vanno negli spogliatoi.

In avvio di ripresa, Griciunas realizza di nuovo da sotto, Freeman scuote gli orogranata con la bomba del -3, poi Lipkevicius e Spissu si rispondono colpo su colpo dalla distanza tenendo l’equilibrio sul 44-46. La gara continua a non avere un padrone, neanche quando Kullamae prova ad alzare i giri del motore del Lietkabelis, data la risposta immediata della Reyer ispirata da Watt (50-49). Al termine del periodo, Kullamae spegne le penetrazioni di Granger e piazza la tripla sulla sirena che porta avanti gli ospiti sul 52-55. I lituani ne approfittano poi nel quarto periodo per allungare con Morris dalla distanza e Goloman dal post-basso; una palla persa di Tessitori fa volare in contropiede proprio Morris per l’appoggio del 55-63. Dopo la lacrima di Lipkevicius del +10, Willis si carica l’Umana Reyer sulle spalle, Watt dalla lunetta accorcia sul 61-65 ma Lipkevicius riporta il +6 a meno di 4’ dalla fine. Successivamente, Venezia commette troppe palle perse, Morris fa volare il Lietkabelis sul +8 ma gli uomini di coach De Raffaele mostrano il giusto orgoglio grazie ai liberi di Watt e alla palla recuperata di Spissu convertita nell’appoggio di Freeman del 66-69. L’ondata reyerina non si ferma, Freeman realizza in uscita dai blocchi, poi Watt ruba palla a Morris e si invola in contropiede e pareggia i conti a quota 71 a 40” dal termine. Freeman successivamente si invola in penetrazione siglando il sorpasso orogranata, Kullamae fallisce la bomba decisiva per il Lietkabelis e Willis sigilla il gran successo veneziano con i liberi del 74-71.

Il prossimo impegno dei lagunari sarà sabato 26 novembre alle 20 contro la Dolomiti Energia Trentino in campionato (live su Eleven Sports) e il prossimo martedì 29 novembre alle 20.30 in Eurocup nel derby contro la Germani Brescia.

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Water
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner